Scuola Brusciano SuoreBrusciano(Na)- (di Antonio Castaldo) L’Istituto “Vittime Espiatrici Suor Maria Cristina Brando” di Brusciano chiude l’anno scolastico con una festa sugli “Anni ‘50”. Nei giorni scorsi, presso l’Istituto “Vittime Espiatrici Suor Maria Cristina Brando” di Suore BruscianoBrusciano è stato presentato, con grande partecipazione di cittadini, fedeli e d istituzioni, il testo di Padre Fiorenzo Ferdinando Mastroianni su “Mons. Francesco Saverio Toppi. Itinerario spirituale alla luce del diario e degli scritti editi”. Ora si chiude con una bella cerimonia l’anno scolastico di questo istituto, che sta a Brusciano dal 1917, ed è diretto dalla Superiora, Suor Rosetta Nespoli, con la Vicaria, Suor Crocifissa Ruggeri (103 anni ad ottobre), storica educatrice di generazioni di bruscianesi, e la collaborazione delle consorelle Giacinta, Marta, Vittoria e Rita, coadiuvate dalla signorina Maria Carlesimo. Domenica 28 giugno alle ore 18.00, presso il Palazzetto dello Sport di Lausdomini “A. Aliperti”, si terrà la festa conclusiva con i genitori, i nonni, gli zii, gli amici e le istituzioni dedicata agli “Anni ‘50”. Il Consigliere comunale, Nicola Marotta, ha assicurato la presenza in rappresentanza dell’Amministrazione comunale di Brusciano guidata dal Sindaco dott. Angelo Antonio Romano. La proposta artistica delle sezioni “Elefantina” e “Farfallina” con le insegnati, Gemma Addeo, Antonietta Calvi e Antonietta Foglia, prenderà corpo con un varietà di balletti, poesie, recitazione e persino con il musical ispirato, e non poteva essere altrimenti, a “Sister Act” con le coreografie di Rossella Spina ed Immacolata Coppola. La Superiora Suor Rosetta Nespoli, dopo l’elargizione dell’invito alla festa conclusiva dell’anno scolastico 2008-09, ha ricordato la figura di Mons. Francesco Saverio Toppi, (Brusciano 1925-Nola 2007), che “proprio presso in questo istituto, su consiglio di Suor Maddalena, sciolse i suoi ultimi dubbi verso la definitiva scelta di via religiosa da dedicare al monachesimo, Ordine FF. MM. Cappuccini”. Ed il sociologo Antonio Castaldo ricorda che “l’omaggio a Mons. Toppi ben si attaglia all’anno in corso, Ottavo centenario della Famiglia Francescana nel mondo, che abbiamo condiviso con i frati della Pontificia Basilica di San’Antonio nel recente scambio culturale e religioso del 31 maggio scorso a Padova”.(Comunicato a cura del giornalista Antonio Castaldo)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”