Ospite alla serata di beneficenza pro poveri del territorio il senatore anticamorra on. Lorenzo Diana

Alife(Ce)- (di Pietro Rossi)  Singolare iniziativa del Movimento per la Pace che ha organizzato per il giorno 9 Luglio presso il locale “Pizza e sfizi” di Alife (frazione S. Michele), un’evento benefico i cui fondi saranno completamente devoluti in favore di casi di persone meno abbienti e più bisognose che versano in un grave stato di necessità. Si tratta della conviviale: “Cena-Pizza di solidarietà per la Pace“. Ospiti d’eccezione come si anticipava nel titolo il senatore anticamorra on. Lorenzo Diana (nella foto)che di fronte alla richiesta della Testimonial della Pace Agnese Ginocchio e soprattutto per la causa, lo spirito altamente sociale ed il significato umanitario dell’ iniziativa, non ha potuto dire di no, ma anzi si é complimentato per la singolare iniziativa a favore dei poveri. “La povertà é una piaga che genera fenomeni di illegalità e di ingiustizia”- ha dichiarato l’on Diana- “.Essa va combattuta e sradicata dalla storia mediante azioni mirate e soprattutto con una massiccia campagna di sensibilizzazione, di informazione e di contrasto ad ogni forma di illegalità. La povertà la si combatte con azioni mirate, con politiche formative. Ogni amministrazione comunale deve dare ampio spazio alle politiche sociali, deve fare in modo da attivare un meccanismo di difesa nel proprio territorio e di creare un fondo sociale a favore dei casi più gravi. Ogni amministratore sia sensibile e vicino ai problemi dei cittadini. Solo in questa maniera potremo tentare di sconfiggere la piaga della camorra. La povertà impedisce lo sviluppo nel territorio e al contrario alimenta i focolari di violenza e di ribellione. Lodiamo particolarmente questa singolare iniziativa intrapresa dall’Ambasciatrice della Pace, una delle poche e valide donne che si distingue nella nostra provincia in merito all’ impegno civile. Ciò sia soprattutto d’esempio per tante istituzioni, politici ed amministrazioni che su questi argomenti si mostrano quasi sempre assenti e distanti “. L’onorevole Diana arriverà direttamente da Roma. Anche l’on Giuseppe Stellato, consigliere regionale  ha inviato la propria adesione lodando  particolarmente e apprezzando l’iniziativa benefica promossa dalla testimonial della Pace. Per quanto riguarda le altre adesioni, hanno già dato la loro adesione molte Istituzioni del comprensorio Matesino- provinciale. I sindaci e delegati dei sindaci di Alife e di Piedimonte Matese con il presidente della Comunità Montana del Matese saranno presenti per salutare i convenuti. Tra i partecipanti alla conviviale invece si segnalano i rappresentanti di associazioni operanti del n.s. teritorio-provincia: prof. Franco Panella per CAI Pied. Matese, alcuni membri dell’ Ass. IPPOVIE -cavalieri del Matese, Pierangelo Fontana per Ass. Gruppo Mascherina in difesa degli animali Piedim. Matese, Luigi Fappiano per Unione commercianti alifani Alife e Giuseppe Bruno presidente del Comitato Olpac per i diritti civili della frazione Totari di Alife. Saranno presenti inoltre redattori della stampa matesina-provinciale, fra questi i prof: Pietro Rossi, Quinzio De Sisto, Andrea Pioltini, la giornalista Tilde Maisto, quest’ ultima da Cancello ed Arnone insieme al responsabile dell’Ass. di volontariato Laila di Castel Volturno e al prof. Raffaele Raimondo, presidente dell’ Ass. Cocevest di Grazzanise ed ancora il presidente dell’Ass. culturale “Enrico Caruso” di Caserta. Da Caiazzo si segnala l’ adesione del capogruppo consiliare di opposizione lista civica “Città Viva” avv. Ciro Ferrucci. Dal capoluogo di provincia l’ artista prof.ssa Rosa Arbolino con il prof. Sergio Gaudio imprenditore. Dell’ istituzione scolastica la prof.ssa Egilda D’ Onofrio referente del progetto legalità ed il prof. Nicola Pacelli, docenti dell’ITC De Franchis di Pied. Matese. Sarà presente la piccola Simona Sasso di Alife (con la mamma Enza Giardullo), la bambina premiata recentemente con il “Premio Donna Pace 2009 ” per il suo solerte impegno. Del mondo della Chiesa si segnala la presenza di don Lucio D’Abbraccio cappellano dell’ Ospedale Civile di Piedimonte Matese. Da Acerra si segnala la presenza della docente Rosanna Bianco referente del progetto Legalità del circolo didattico di Acerra insieme al presidente del comitato  civico ambientalista contro l’inceneritore. Per quanto riguarda l’amministrazione comunale di Alife saranno presenti i  consiglieri comunali  Luigi Isabella e Giuseppe Santagata con il Sindaco Fernando Iannelli. Il comandante della Guardia di Finanza della tenenza di Piedimonte Matese dott. Liliano Liberato non potendo essere presente per via di impegni esterni ha fatto pervenire gli auguri ed inviato già il suo contributo per la causa benefica. L’evento di solidarietà é previsto per il giorno 9 Luglio 09 a partire dalle ore 20,30 presso il locale “Pizza e sfizi” in Alife(frazione S. Michele). Per maggiori info: info@agneseginocchio.it .  (articolo a cura del giornalista matesino Pietro Rossi)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci