Ruviano(Ce)- (di Federica Landolfi) “Non una sagra ma una festa sacra”: questo il leit motive della 13esima edizione della Festa della Cultura Contadina, la kermesse dedicata alle tradizioni, al folklore e all’enogastronomia che si svolgerà a Ruviano dal 24 al 26 luglio prossimi. E’ quanto è emerso nel corso della conferenza stampa di presentazione targata Pro Loco mercoledì 15 luglio nella sala conferenze del sodalizio guidato dal presidente Pasquale Di Meo. Un incontro con i giornalisti voluto fortemente dagli organizzatori per presentare il cartellone delle iniziative e rimarcare per il 13esimo anno consecutivo il significato di un evento che oramai rappresenta un appuntamento fisso non soltanto per l’amena realtà di Ruviano ma per l’intera Media Valle del Volturno. “La considero la grande festa dell’autenticità di Ruviano, non solo una festa del folklore e dei prodotti tipici, ma anche della cultura storica del paese e dei cittadini che vogliono sentirsi eredi della loro storia”, ha sostenuto il sindaco Roberto Cusano supportato dall’assessore all’Agricoltura Mario Petrazzuoli, entrambi soddisfatti delle numerose iniziative portate avanti dall’amministrazione e dalle associazioni volte alla promozione turistica e territoriale. Ha illustrato i mini-eventi che ospiterà la kermesse ed elogiato l’ospitalità e il lavoro dei giovani il presidente Di Meo che ha aggiunto: “Questa sede è anche Centro Servizi Turistici e crediamo che occorra individuare nel territorio le risorse necessarie per la promozione di nuove forme di sviluppo economico e sociale”. “Un’occasione ghiotta per immergersi nella cultura contadina, alla scoperta di luoghi insoliti e tradizioni radicate senza tralasciare gli antichi sapori e le passioni, come quella dei motori per esempio”, queste le parole invece del presidente del Camec (Club Auto e motoveicoli d’epoca Campano) Giacomo Roccatagliata accompagnato dal responsabile provinciale Osvaldo Ricciardi e “zonale” Pasqualino Petrazzuoli. La Festa della Cultura Contadina infatti ospiterà due mini-eventi: il IX Festival Internazionale del Folklore e una sfilata di macchine e moto d’epoca (la carovana di vecchi gioielli provenienti da diverse regioni d’Italia il 25 e il 26 attraverserà anche i comuni vicini di Caiazzo ed Alvignano). Una conferenza stampa-dibattito riuscita, un incontro che ha stimolato la curiosità dei numerosi giornalisti presenti sui concetti di filiera corta, cooperazione, marchi, DeCo, ricettività turistiche e, infine, sui sapori di Ruviano, veri e propri prodotti di nicchia che i reporter hanno “testato” poco dopo nella “Masseria dei Trianielli” da Luciano Di Meo. Per informazioni Ufficio Stampa Federica Landolfi 339/38516316 cultura contadina@libero.it

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”