presenzano5Prezenzano(Ce)- (di Michele Menditto) Salvagente al collo, remo alla mano e tanta voglia di gareggiare e divertirsi. È trascorsa così l’assolata mattinata di ieri per il gruppo di disabili che ha concluso felicemente la sua esperienza col Centro Nautico di Presenzano nell’ambito del programma di “MONTabilmenteMARE”, l’iniziativa finanziata dalla Regione Campania e dai comuni afferenti agli Ambiti Territoriali C9, C7 e C6, che hanno Mondragone, Caserta e Piedimonte Matese quali centri capofila. E c’era infatti anche il gruppetto di piedimontesi tra i disabili che hanno seguito, per un’intera settimana, i corsi sportivi previsti dal programma, terminati ieri con una gara finale di canottaggio sulle acque del bacino artificiale del Centro Nautico. Una competizione che ha fatto gioire i partecipanti, giovani e meno giovani, che proprio grazie a MONTabilmenteMARE hanno potuto prender parte, con il supporto di operatori appassionati, compreso il campione olimpico Davide Tizzano che dirige il Centro, a corsi di ogni tipo, dal calcetto al canottaggio fino anche a quelli di subacquea. Un successone per questa iniziativa, che ha difatti come obiettivo quello di semplificare ai diversamente abili la fruizione di località montane e acquatiche in generale, con il contributo dei diversi Comuni coinvolti e associazioni di volontariato. Anche l’assessore di Cellole Augusto Verrico e il consigliere comunale di Piedimonte Matese Domenico Ferraiuolo, impegnatisi nel progetto, hanno preso parte alla giornata, ed hanno premiato tutti i partecipanti con diplomi e medaglie di riconoscimento, complimentandosi con tutti loro per le performance sportive, ma soprattutto ringraziando coloro i quali si sono adoperati per sostenere e rendere possibile la lodevole iniziativa, che, oltre ad avere il suo valore sociale, ha divertito ed emozionato davvero tutti.(Articolo a cura del giornalista matesino Michele Menditto)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”