Galluccio(Ce)- (da Antonio Croce) Il museo è di proprietà del Parco Regionale museo galluccio natura vivaRoccamonfina-foce del Garigliano ed è ubicato nello storico Palazzo Seccareccia di San Clemente (Galluccio). Si tratta di un museo interattivo: non solo da vedere ma da ascoltare, odorare, toccare, sperimentare. Al secondo piano del palazzo sono state allestite, infatti, quattro sale con exhibit rivolti soprattutto agli alunni delle scuole, con lo scopo di far conoscere le caratteristiche geologiche e biologiche del parco. La grande sala dei vulcani ci porta a conoscere il vulcanesimo e la sua manifestazione nel vulcano di Roccamonfina. Qui possiamo capire, per esempio, come si è formata l’enorme caldera del quarto vulcano più grande d’Italia, perchè a Tora e Piccilli ci sono le impronte umane più antiche al mondo e perchè i vulcani sono un rischio ma anche una risorsa. La sala delle acque propone animali e ambienti dei torrenti, laghi e del mare, come la rarissima Testuggine di terra (Testudo hermannii) o l’ancor più raro ed elusivo Ululone ventregiallo (Bombina panchypu). La sala “del giorno” e quella della “notte” permette di cimentarsi con il riconoscimento di funghi, delle impronte degli animali notturni nonchè di affrontare il tema del mimetismo. Molte sono le postazioni che offrono la possibilità di ascoltare i canti degli animali esposti. Gli esemplari impagliati esposti nel museo interattivo fanno parte di una vastissima collezione, in fase di manutenzione e catalogazione, esposta in buona parte nel primo piano del palazzo Seccareccia. Si tratta di una collezione acquisita dal parco qualche anno fa da un preparatore professionista, composta principalmente di uccelli. Fra le “perle” della collezione il lupo europeo, il puma, il grifone, il biancone, il gufo reale, i coloratissimi pappagalli delle foreste tropicali, e tanti altri. Per la visita è richiesto un piccolo contributo a fronte dell’accompagnamento e assistenza da parte di Dottori Naturalisti. Il museo è aperto il sabato dalle 15 alle 18, la domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 e tutti i giorni su prenotazione. Per informazioni si può contattare l’Ente Parco (0823 935518) mentre per la visita si possono chiamare direttamente gli operatori dello Studio Associato “Natura&Cultura” al 339 2013135.  Antonio Croce Studio Associato “Natura&Cultura”  (Comunicato inviato da Antonio Croce)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci