Ercolano(Na)- (di Nunzio De Pinto)  Nel primo giorno dell’anno 2010 in cui si é celebrata la “43^ Giornata Mondiale della Pace” il sindaco di Ercolano(Na) Nino Daniele, ha comunicato alla testimonial ed Artista per la Pace Agnese Ginocchio (nella foto, autore Andrea Pioltini) un’ importante notizia. I giovani responsabili della nota “Radio Siani” ( la radio dedicata al giornalista “Giancarlo Siani” ucciso dalla camorra) radio anticamorra e antiracket (foto 2 manifestazione contro la camorra organizzata dai giovani di Radio Siani )  sorta ai piedi del Vesuvio, in un territorio assediato dalla criminalità e dalle stragi di camorra, estimatori dell’ impegno della Testimonial per la Pace e la legalità, hanno da poco dedicato un’ intera trasmissione all’ impegno di questa Donna nonché Artista per la Pace, trasmettendo al circuito di “Radio Siani” le canzoni di impegno per la Pace composte dall’ artista di origine matesina, nelle quali sono contenuti dei chiari e mirati messaggi di impegno civile contro tutte le guerre, le mafie, le ingiustizie, la violazione dei diritti, le devastazioni ambientali e contro la camorra. Ed é di buon auspicio e grande segno profetico, che la notizia sia sopraggiunta proprio nel primo giorno dell’ anno nascente, che come si diceva, in cui ricorre la Giornata Mondiale della Pace. “Indubbio segnale dal basso di svolta e di cambiamento”- ha riferito l’ artista per la Pace Agnese Ginocchio, nell’ apprendere la notizia- . “C’é speranza”- ha continuato- “che la nostra Terra possa veramente uscire dalla piaga della criminalità e dell’ indifferenza. Ecco perché non smetteremo mai di ribadire che il potere di cambiare sta solamente a noi, alla società civile, da una forte presa di coscienza che fa nascere un movimento dal basso. Ciò grazie all’impegno dei nostri giovani che anziché perdersi in chiacchiere, come fanno molti loro coetanei ‘purtroppo’, si mettono insieme per costruire rete dal basso e cominciano a informare e a sensibilizzare la società civile sui problemi che attanagliano il territorio e a dare ‘voce’ a chi non ha voce. Non ci sono altre strade per il cambiamento urge una presa di coscienza, occorre l’impegno da parte di ciascuno, nessuno escluso, per sradicare dalla nostra terra la cultura dell’arroganza, dell’indifferenza e del quieto vivere. La camorra cos’é e chi é? Siamo noi, siamo noi ” – incalza la testimonial della Pace- ! Ogni volta che permettiamo all’ ingiustizia, all’ individualismo e alla prevaricazione di dominare alla cultura della legalità, del rispetto e dell’ uguaglianza. Siamo noi la camorra ogni volta che di fronte ad una situazione di bisogno indietreggiamo e scuotiamo le spalle, peggio ancora esclamando: non mi interessa! Vergogna! Siamo noi la camorra, noi, noi che permettiamo al mostro dell’ assuefazione di assoggettare le nostre menti privandole di quel grande dono del pensare e dell’ agire, grande dono che nel contempo rappresenta anche una grossa responsabilità! A volte ci nascondiamo dietro i paraventi della religione, ma la nostra fede senza le opere (alias impegno nel mondo, nel proprio territorio) non é testimonianza ma solo fanatismo. La politica deve cambiare, e dovrà trasformarsi in politica di vicinanza ai problemi della comunità, in politica di e a servizio della comunità ed infine in politica di Pace,perchP senza Pace non c’é futuro! Il nostro Movimento grazie all’ impegno di tanti uomini, donne e giovani di buona volontà che si muovono dal basso per far nascere la nuova società di Pace e di giustizia, ce la metterà tutta perché questo ‘sogno’ si avveri! La nostra Terra tristemente nota per terra di camorra, di stragi e di rifiuti, dovrà invece trasformarsi in Terra per la Pace e la Giustizia. Un plauso ai giovani amministratori di “Radio Siani”, perché ogni giorno si muovono per dare voce a tante di quelle realtà, come in questo caso, che spesso sono ignorate dai media di stato, forse perché appunto chi fa vera informazione attraverso l’arte, la musica e altro può infastidire i signori di questo sistema di potere che gestiscono le Tv e i media di stato. Ma noi andiamo avanti lo stesso, nella consapevolezza che chi impugna la causa di Pace vince ogni battaglia proprio perché é la forza della Pace stessa a vincere su tutte le guerre e le menzogne. Grazie ragazzi!” – e termina-“Continuate, continuiamo con maggiore assiduità il cammino intrapreso, perché vinca la vita, il diritto ed il riscatto del nostro martoriato sud contri tutte le stragi e le guerre di camorra!”. Info su Radio Siani. (Articolo a cura del giornalista Nunzio De Pinto)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci