Monteroduni(IS)- (di Michele Visco) la tragica fine di “Willy”, pastore di cucciolo maremmano probabilmente avvelenato e gettato nel cassonetto dei rifiuti. La denuncia di alcuni cittadini. Alcuni cittadini di Monteroduni ci hanno scritto per portare alla luce una storia veramente preoccupante ed allarmante riguardante la sorte accorsa ad un cucciolo di pastore maremmano di nome “Willy”. Il cane era arrivato in contrada “Madonna del Piano” a Monteroduni da circa un anno ed è stato subito accolto ed accudito da alcune famiglie che hanno provveduto alla sua cura, facendolo diventare immediatamente il cane del quartiere. Tutti amavano e coccolavano l’adorabile “Willy” perché era un cane molto socievole e giocherellone, come scrivono i cittadini di Monteroduni, e, soprattutto perché ogni qual volta vedeva gente si avvicinava per essere accarezzato e per giocare. Non ha mai aggredito niente e nessuno e, addirittura, partecipava a tutte le feste e a tutte le riunioni dei cittadini del posto. Basta pensare che per ben due volte si è recato in pellegrinaggio a piedi a Castelpetroso con il parroco ed i fedeli di Monteroduni. La sua passione più grande ra il cibo. Mangiava ovunque e si fidava di tutti!! Ripartiva la sua giornata tra le varie famiglie che si occupavano di lui e si allontanava solo per andare a passeggiare con le persone che lo amavano e con qualche cagnetta del posto. “Willy” è stato visto l’ultima volta intorno al 10 dicembre 2009. Dopo Natale è giunta la brutta notizia. Il cane, infatti, è stato ritrovato (alcuni giorni dopo la scomparsa) in un cassonetto della spazzatura in via Valle Patrese, intatto, senza alcuna lesione che potesse far pensare ad un investimento. Molto probabilmente, come pensavo in molti in paese, è stato avvelenato da più persone, e coloro che lo hanno visto non si sono minimamente degnati di avvisare le persone che lo amavano, pur conoscendole!!! (Articolo a cura el giornalista Michele Visco)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”