Brusciano(Na)- (di Antonio Castaldo) Tre anni fa moriva, nella notte tra la Domenica delle Palme ed il Lunedì Santo, il 2 aprile del 2007, moriva a Nola S. E. Mons. Francesco Saverio Toppi, Arcivescovo Emerito di Pompei. Al secolo Vincenzo, era nato a Brusciano il 26 giugno del 1925, ordinato sacerdote il 29.6.1948, laureato in Storia Ecclesiastica all’Università Gregoriana nel 1951, era stato Superiore Provinciale dei Cappuccini di Napoli dal 1959 al 1968 e di Palermo dal 1971 al 1976. Aveva poi viaggiato per le missioni dell’America Latina e Africa. Dal 1984 al 1989 membro del Consiglio Presbiteriale e del Consiglio Pastorale Diocesano di Nola. Il 13 ottobre del 1990 veniva nominato Arcivescovo Prelato di Pompei e consacrato il 7 dicembre. Così lo ricordò S. E. Mons. Carlo Liberati, Arcivescovo Prelato di Pompei, nell’omelia durante la cerimonia funebre di tre anni fa: <<Un vero uomo di Dio, silenzioso, contemplativo, spesso immerso in preghiera che ha amato intensamente Gesù Risorto, vivo e presente nell’Eucaristia. Questo autentico servo di Dio era totalmente consacrato a Cristo Signore con lo stesso spirito di amore che è nel cuore della Vergine Santissima, alla quale si rivolgeva con l’abbandono di un bimbo nelle braccia della mamma, attraverso la preghiera del Santo Rosario, la ‘catena dolce che unisce a Dio, il vincolo d’amore che ci unisce agli Angeli’>>.La Delegazione Pontificia per il Santuario della Beata Maria Vergine del Santo Rosario di Pompei ha annunciato che in occasione del III Anniversario della pia dipartita di S. E. Rev.ma Mons. Francesco Saverio Toppi, OFM Cap., Giovedì 25 marzo 2010 alle ore 17.00, si terrà la Solenne Concelebrazione Eucaristica in Basilica presieduta da S. E. Rev.ma Mons. Carlo Liberati, Arcivescovo Prelato di Pompei e Delegato Pontificio. Fra i tanti partecipanti, il Comune di Brusciano, guidato dal dott. Angelo Antonio Romano, con una propria delegazione composta dal Consigliere comunale dott. Salvatore Rega e dal responsabile dell’Ufficio Stampa dott. Antonio Castaldo.(Comunicato da ufficio stampa dott. Antonio Castaldo)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Pubblicità