Sindaco Fava ha emesso il divieto di ingresso nel Parco. Nelle ultime ore si è intensificato il monitoraggio dell’area

Sessa Aurunca(Ce)- Nel lago di Falciano c’è qualcosa che turba pescatori e visitatori dell’area. Come riporta il Corriere di Caserta quello che sembrava potesse essere uno scherzo, invece si è tramutato in un segnale di allerta. In seguito ad una nota provenienti dall’Asl Ce – Servizio verinario Area C Sessa Urunca, nelle acque del lago si nasconde un alligatore o un coccodrillo. Ieri, lunedì, il sindaco Giulio Cesare Fava ha ordinato precauzionalmente il divieto di pesca e di balneazione, l’accesso all’intera area del Parco naturale. Nelle ultime ore si sono attivate le operazioni di verifica guidate dal corpo Forestale dello Stato per verificare la presenza effettiva di un animale. A far osservare la decisione saranno anche il Commissario di Pubblica Sicurezza di Sessa Aurunca, il comando della Polizia provinciale di Caserta, la polizia municipale, il servizio veterinario di Sessa Aurunca Area C. Il provvedimento è stato trasmesso anche al Prefetto di Caserta Ezio Monaco. Si lavora affinchè nel più breve tempo possibile, possa essere nuovamente concesso l’ingresso ai turisti e ai visitatori che affollano il Parco e la zona circostante il lago di Falciano.(Fonte: Corriere del Mezzogiorno)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”