Ecco i nomi della nuova giunta Zinzi: Umberto Arena, Girolamo Cangiano, Marco Cerreto, Ettore Corvino, Rosa Di Maio, Nicola Golia, Luigi Maffei, Pasquale Malangone, Giovanni Mancino e Carlo Puoti.

Caserta- (da red. politrica prov.) Il Presidente della Provincia di Caserta, On. Domenico Zinzi, ha ritirato le dimissioni date il 20 maggio scorso. La decisione è giunta al seguito del superamento di alcune divergenze sorte nelle scorse settimane all’ interno della coalizione del centrodestra. Il presidente l’ ha spuntata sui vertici della provincia e poco dopo l’annuncio, ha ripreso il lavoro. Prioritario è stato, la nomina di coloro che occuperanno le ambite poltrone. Le deleghe ancora non sono state assegnate. “Fra qualche giorno- ha riferito il coordinatore del Pdl Pasquale Giuliano- si adempirà anche a queste nomine”. Nel gruppo consiliare del Pdl cova l’insoddisfazione degli esclusi. Qualcuno pensa addirittura alla «rivolta»: far mancare il numero legale in consiglio. Come era stato chiesto, il presidente ha nella sua giunta almeno tre dottorandi, nessun sindaco. A 63 giorni dal voto, l’accordo con il Pdl per il varo della nuova giunta è stato finalmente conseguito. Quella di Caserta era infatti l’ultima provincia d’Italia a non avere ancora un esecutivo. Anche se fino all’ultimo istante si è continuato a limare e a discutere, visto che i vertici dei berlusconiani avrebbero voluto l’ingresso in esecutivo di almeno un paio di consiglieri, per tenere unito il gruppo; mentre, per ragioni diametralmente opposte Zinzi rimaneva fermo sul no ai consiglieri e ai candidati non eletti: altrimenti si sarebbe scatenata la bagarre in quello dell’Udc. E alla fine il presidente, che ha tenuto il punto per più di due mesi, l’ha spuntata anche sugli altri criteri che aveva posto: in giunta entrano infatti tre docenti universitari, come aveva invocato (anche se due li ha scelti il Pdl); mentre cinque assessorati vanno agli azzurri e due all’Udc. Oggi pomeriggio c’è stato un incontro tra il Presidente della Provincia e i vertici provinciali dei partiti della maggioranza e si è giunti ad un accordo che ha consentito, finalmente, la formazione della Giunta provinciale. In serata il Presidente ha reso noti i nomi che compongono la Giunta provinciale. Si tratta di: Umberto Arena, ingegnere chimico e professore ordinario di Ingegneria Chimica presso la facoltà di Scienze Ambientali presso la Seconda Università degli Studi di Napoli; Girolamo Cangiano, laureato in Giurisprudenza e dottorando di ricerca presso la facoltà di Studi Politici e dell’Alta Formazione Europea e Mediterranea della Seconda Università degli Studi di Napoli; Marco Cerreto, avvocato, consigliere comunale della città di Caserta; Ettore Corvino, imprenditore nel Settore agricolo; Rosa Di Maio, laureata in Giurisprudenza, dottore di ricerca presso la facoltà di Giurisprudenza della Seconda Università degli Studi di Napoli; Nicola Golia, architetto, libero professionista; Luigi Maffei, ingegnere, professore ordinario di Fisica Tecnica Ambientale presso la facoltà di Architettura della Seconda Università degli Studi di Napoli; Pasquale Malangone, ingegnere, professore ordinario di Tecnica delle Costruzioni e Teorie e Progetto dei Ponti presso la facoltà di Ingegneria della Seconda Università degli studi di Napoli; Giovanni Mancino, ingegnere, libero professionista, ex vicesindaco della città di Caserta; Carlo Puoti, avvocato, specializzato presso la Scuola di perfezionamento in Scienze Amministrative di Bologna. Già consigliere comunale a Santa Maria a Vico.