PIEDIMONTE MATESE (Ce)- (di Nicola Iannitti) Appuntamento con lo spettacolo questa sera 8 giugno alle ore 20,30 presso il Teatro dei Salesiani in via G. Bosco. Grande attesa in tutto l’alto casertano e nella media valle del volturno per lo spettacolo musicale allestito dagli alunni del Liceo Linguistico James Joyce di Piedimonte Matese che, in occasione della fine dell’anno scolastico, vogliono dimostrare che oltre allo studio delle discipline curriculari sono bravi anche nel canto e nella recitazione. Attraverso gli anni lo spettacolo ha conquistato sempre maggiori consensi per la bravura dei protagonisti e le scenografie messe in campo dal corpo docente e dagli alunni con il fattivo aiuto, quest’anno, del presidente del Consiglio Gianni Caprarelli. Ormai è diventato un appuntamento da non perdere tant’è che si prevede la folla delle grandi occasioni che la sala del teatro riuscirà a stento a contenere. All’evento musicale saranno presenti numerose autorità civili e religiose del comprensorio tra cui il novello vescovo mons. Valentino Di Cerbo, il presidente del Parco regionale del Matese prof. Giuseppe Falco col presidente della Comunità Montana del Matese dr. Fabrizio Pepe. L’amministrazione comunale sarà rappresentata dal sindaco avv. Vincenzo Cappello e dal Delegato allo sport, turismo e spettacolo avv. Benny Iannitti e l’assessore dr. Attilio Costarella. Sicuramente  sarà presente il presidente dell’Associazione Storica del Medio Volturno dr. Pasquale Simonelli e l’architetto Franco Grillo, presidente eletto del Rotary Club Alto Casertano Piedimonte Matese. Il recital è ispirato liberamente alla commedia musicale di Garinei e Giovannini “ Se il tempo fosse un Gambero”. La trama è la seguente: “ l’anziana Adelina, dopo una vita fin troppo irreprensibile, rimpiange di non poter tornare indietro nel tempo per accettare le attenzioni del principe Poniatosky, che in gioventù l’aveva tanto corteggiata. Il diavolo Max, che deve riconquistarsi il regno degli inferi, esaudisce il suo desiderio, e così Adelina si ritrova ventenne a Campo dei Fiori, dove abitava insieme alla madre. Ma per lei le cose non andranno come previsto….”. Gli alunni del Liceo Linguistico James Joyce, oltre ad una severa preparazione scolastica, che ha permesso a molti di raggiungere il massimo dei voti agli esami di stato,  praticano anche una larga attività extracurriculare come canto, recitazione, ballo, pittura. Ogni anno, in occasione dello spettacolo di fine anno, diventano pittori, scenografi, coreografi nella preparazione delle varie scene. Quest’anno si sono avvalsi della valida collaborazione del presidente del consiglio d’istituto prof Gianni Caprarelli che non ha lesinato consigli e lavoro per la migliore riuscita della manifestazione Da qui ha preso il volo l’ormai affermata attrice Christiane Filangieri che torna volentieri, quando è libera dai molti impegni, a seguire ed applaudire i piccoli grandi attori ricordando con nostalgia gli anni belli trascorsi tra i banchi della scuola.(Articolo a cura del giornalista Nicola Iannitti)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”