Alvignano(Ce)- (Di Rosanna Mongillo) E’ partito giovedì 3 giugno 2010 presso la sala consiliare del Comune di Alvignano, il corso di formazione gratuito sull’applicazione della legge 328/00, che mira a diffondere in modo diretto, i grandi cambiamenti della più della più ampia riforma dello Stato Sociale (Welfare State). Il progetto sarà realizzato dall’Associazione Umanità Nuova con la collaborazione del CSV Assovoce di Caserta, Missione Uguaglianza e Aido di Maddaloni, associazioni di volontariato che condividono da anni una comune sensibilità e progettualità a tutela delle fasce più deboli della popolazione e agiscono per la promozione dei diritti. Perchè proprio la legge 328? Tale legge è considerata come l’evento legislativo più importante degli ultimi anni, in quanto non solo ha modificato alcuni articoli della nostra Costituzione, ma ha dettato i parametri guida di un nuovo sistema integrato di servizi sociali. Il percorso formativo prevede 10 moduli e un workshop finale per un totale di 30 ore di aula. I temi trattati vanno dai diritti dell’uomo (tema trattato nella prima lezione dal dott. Giampiero Griffo membro dell’esecutivo mondiale di Disabled Peoples’ International DPI) al ruolo del volontariato nella costruzione del welfare, dalle barriere architettoniche agli aspetti giuridici propri della legge 328. Tutti gli argomenti saranno svolti da relatori esperti del settore e oggetto di discussione al termine di ogni lezione per interagire meglio con tutti i corsisti. Dato l’interesse e l’importanza di tale argomento, le prime lezioni hanno visto la partecipazione di tanti allievi interessati ai temi sociali e desiderosi di conoscere gli aspetti pratici del mondo del volontariato. Il corso è rivolto anche agli amministratori locali affinché comprendano meglio i bisogni sociali del territorio in cui si trovano ad operare. L’obiettivo è quello di creare una rete in-formativa al fine di migliorare lo stile di vita di tutte quelle persone che hanno esigenze “speciali”, superando le barriere di accesso all’informazione e facilitando il reperimento e lo scambio delle informazioni. (articolo a cura di Rosanna Mongillo)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”