VENAFRO: OPERAZIONI DELL’ARMA

-DUE NAPOLETANI PREGIUDICATI RIMPATRIATI;

-DUE DENUNCE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA E FURTO

ISERNIA: EVADE DAI DOMICILIARI – ARRESTATA

Pressing nel controllo del territorio da parte della Stazione e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Venafro che nelle ultime 24 ore:

-hanno allontanato dall’area venafrana due pregiudicati della provincia di Napoli. Si tratta di un 50enne ed un 42enne che sono stati notati aggirarsi nell’abitato di Pozzilli e Venafro, presso obiettivi sensibili commerciali, senza validi concreti motivi della loro presenza del territorio. E’scattato nei loro confronti la proposta di rimpatrio per i comuni di origine con divieto di fare ritorno in quest’ultimi due centri molisani;

-un 32enne controllato nel corso della notte alla guida della propria autovettura, all’esame con etilometro è risultato in stato di ebbrezza con valori molto superiori alla soglia prevista dalla norma del codice della strada. Di conseguenza è scattato il ritiro della patente di guida e l’affidamento dell’autovettura a terzi congiunti;

-un 56enne è stato denunciato a conclusione indagini attivate su segnalazione-denuncia del proprio datore di lavoro, per furto aggravato e continuato di carburante;

Ad Isernia, i militari della locale Stazione collaborati dal Nucleo Radiomobile hanno tratto in arresto stamane, una 29enne per “evasione dagli arresti domiciliari”. La donna è stata bloccata in pieno centro, mentre doveva rimanere nella propria abitazione del capoluogo in ottemperanza a sentenza della A.G. che disponeva la detenzione domiciliare per espiazione pena per altri reati. L’arrestata è stata associata alla casa circondariale femminile di Chieti a disposizione dell’A.G. Pentra subito informata.(Comunicato da Comando reparto Operativo Carabinieri Isernia)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”