Alife(Ce)- Controlli a tappeto nel fine settimana da parte dei Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, con il preciso obiettivo di contrastare ogni forma di criminalità e di illegalità. Unità di pronto intervento del Nucleo Radiomobile hanno passato al setaccio vari comuni del territorio matesino, tra i quali Piedimonte, Alife, Dragoni, Alvignano, Gioia Sannitica, Ailano, San Gregorio Matese, Prata Sannita e Capriati a Volturno. Proprio a Piedimonte Matese è scattata una denuncia a piede libero nei confronti di L.A., 50enne, commerciante di Alife, sorpreso alla guida del suo furgone Fiat Ducato, in possesso sia del certificato che del contrassegno assicurativo falsificati. La documentazione ed il veicolo sono stati sottoposti a sequestro. Ora i Carabinieri proseguono le indagini, infatti negli ultimi tempi è sempre più frequente la scoperta di false assicurazioni in possesso dei proprietari di veicoli, i quali verosimilmente pagando cifre irrisorie si procurano documenti assicurativi contraffatti con la speranza di eludere i controlli delle forze dell’ordine. Su questo fenomeno è stata avviata dai militari una inchiesta con informative già inviate alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, non si escludono pertanto nei prossimi giorni ulteriori sviluppi sulle indagini. Nel corso delle operazioni sono stati inoltre sottoposi ad accertamenti 80 veicoli in transito sulle principali arterie del territorio e identificate 95 persone. Un 23enne, V.I. di Piedimonte Matese, è finito nei guai perché sorpreso alla guida della sua autovettura Citroen AX sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. Per lui è scattata una denuncia alla competente Autorità Giudiziaria, il ritiro immediato della patente di guida e il sequestro dell’autovettura.(Comunicato da redaz. cronac)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

About these ads