Dopo le salme dei militari  italiani morti nella fantomatica “missione di pace”, il Ministro reclama le salme dei due ultimi re d’Italia, autori di leggi razziali… Pensi piuttosto a far rientrare le Truppe dall’Afghanistan e riportare in Italia i nostri soldati sani e salvi...

Italia- (di Andrea De Luca) Volete sapere l’ultima di La Russa? Ebbene, vuole riportare in Italia, in occasione del 150° anniversario dell’ Unità d’Italia, le salme di Vittorio Emanuele III e di Umberto II, gli ultimi due re d’Italia. «Si tratta di un gesto che rinsalda la comune appartenenza alla nostra storia italiana», le sue parole. Ma anche no! Invece di pensare ai re, La Russa dovrebbe pensare a riportare a casa i nostri soldati dall’Afghanistan. Inoltre, La Russa dimentica (o fa finta di non sapere) che Vittorio Emanuele III ha firmato le leggi razziali ed è scappato dall’Italia lasciando il paese allo sbaraglio e in mano ai nazisti. E’ la storia che lo dice, non di certo io. Non c’è niente da fare, La Russa non riesce proprio a farsi piacere la nostra Repubblica nata nel dopoguerra e non perde occasione di far sventolare il proprio vessillo fascista.(Articolo a cura di Andrea De Luca)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”