CASERTA – (di Nunzio De Pinto) Una delegazione del Rotary Club Caserta – Terra di Lavoro è stata, in questi giorni, ospite del Contingente Italiano schierato nel Sud del Libano. La delegazione, guidata dal Presidente Professor Vincenzo LIMONE, è stata accolta nella base “MILLEVOI” di Shama, che ospita il comando del settore ovest di Unifil e del contingente nazionale, dal Comandante Generale di Brigata Giuseppenicola TOTA. La visita dei Rotariani nasce da un progetto che mira alla realizzazione di una serie di interventi a favore della popolazione del Paese dei Cedri. Questi progetti hanno avuto inizio nel 2008 con la donazione di un potabilizzatore, che ha assicurato la fornitura di acqua potabile ad un villaggio e continuano grazie anche all’interessamento della Brigata bersaglieri GARIBALDI, che costituisce l’ossatura della Joint Task Force,. In questa occasione, su indicazione della cellula CIMIC (cooperazione civile-militare) del Contingente, il Rotary di Terra di Lavoro ha fornito i materiali parasanitari necessari per l’allestimento di tre ambulatori nei villaggi di Baflay, Al Hinniyah e Maidal Zun, che si trovano nell’area di responsabilità italiana. Presso questi ambulatori gli Ufficiali medici italiani visitano la popolazione locale, garantendo, in tal modo, a tutti una adeguata assistenza sanitaria. Con l’occasione il sodalizio casertano si è impegnato a migliorare le strutture visitate con ulteriori progetti e apparecchiature necessarie all’attività medica. (Articolo a cura del giornalista NUNZIO DE PINTO)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”