Alife(Ce)- Inizierà il 22 Novembre 2010 la seconda edizione del percorso di formazione per coppie e persone singole interessate ad avvicinarsi all´esperienza dell´affido familiare, promosso ed organizzato dall´Ambito territoriale C6, un’associazione di 15 Comuni dell´Alto casertano, con capofila il Comune di Piedimonte Matese. Il percorso formativo, offerto gratuitamente dall´Ambito C6, si articola in 5 incontri di gruppo, della durata di due ore, che si terranno ogni lunedì dalle ore 16,00 alle ore 18,00 nel periodo 22 novembre – 20 dicembre 2010 presso il Centro per la Famiglia in Alife alla Via Caduti sul lavoro (ex Distretto Sanitario). L´obiettivo è facilitare la conoscenza di base sul tema dell´affido, offrire ai partecipanti strumenti per leggere e gestire la relazione di affido, nonché informare sulle diverse tipologie di affidamento (temporaneo etero ed intra-familiare, sine die, part time). Al termine del percorso i partecipanti potranno decidere con più consapevolezza se intraprendere la strada dell´affido e richiedere l´iscrizione all´Albo delle famiglie affidatarie dell´Ambito C6. Per le famiglie e le persone singole iscritte all´Albo è prevista la possibilità di accogliere a tempo pieno ed in formula residenziale oppure part- time, nei ritagli di tempo (es. fine settimana, pomeriggio, vacanze, ecc…) minori, che vivono nella famiglia di origine una situazioni temporanea di disagio e difficoltà. Per tutta la durata del progetto di affido la famiglia affidataria riceve un contributo economico per ogni minore accolto ed è affiancata dal personale professionale del Servizio di Affidamento familiare (S.A.T.) dell´Ambito C6. Le famiglie e le persone singole interessate possono presentare fino al 15 novembre 2010 la domanda di iscrizione presso gli Uffici di Cittadinanza dei Comuni dell´Ambito Territoriale C6 oppure direttamente presso il Centro per la Famiglia, sito in via Caduti sul Lavoro (ex distretto sanitario) Alife. Per ulteriori informazioni contattare il servizio S.A.T. ai seguenti recapiti: cell. 348 4665558 ; e-mail: responsabilitafamiliari@ambitoc6.it. (Articolo a cura del giornalista Pietro Rossi)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”