Piedimonte Matese(Ce)- Allarme Acque all’ Arsenico. L’ UE (Unione Europea) fa chiudere i rubinetti di 128 Comuni italiani. Il “niet” giunto dall’ Unione Europea è tassativo: niente deroga all’ innalzamento dei limiti chiesti dall’ Italia sulla concentrazione di arsenico nelle acque a uso alimentare. Perchè in taluni casi possono provocare malattie, perfino l’insorgere del cancro. Cosi si legge nel documento di Bruxelles. “In merito a quest’ ultima notizia”- fa sapere il Movimento per la Pace e la Salvaguardia del Creato- “Ci attiveremo nell’ immediato per scrivere e segnalare all’ UE il problema Inquinamento “ACQUA nel MATESE”, con conseguente aumento di patologie tumorali. Quest’ ultimo fenomeno si é cominciato a registrare da un pò di anni a questa parte. Non vogliamo creare falsi allarmismi, ma non possiamo tacere su quello che continuamente assistiamo nel nostro territorio, divenuto ormai “oggetto” di aggressione ambientale da diversi fronti, ci sono troppe anomalie. Chiediamo venga fatto un serio controllo delle acque e dei depuratori (questi ultimi pare stiano fermi da tempo..), al fine di risalire alle cause. In poche parole” -conclude il Movimento per la Salvaguardia del Creato- “vogliamo capire se ci possiamo fidare di quello che le Istituzioni locali ci dicono, o se ci stanno prendendo tutti in giro. Vogliamo capire se il problema dell’ aumento delle patologie deriva dalle acque oppure da altri fattori ambientali, ad es. rifiuti novici, scarichi abusivi di rifiuti chimici, elettrosmog, depuratori fermi, etc..”. “Distinti saluti. Il Direttivo”.(Comunicato da segreteria Movimento)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”