Piedimonte Matese(Ce)- L’ istanza per partecipare all’erogazione del fondo deve essere inviata al Comune con raccomandata A/R. Sarà poi cura dell’Ente guidato dal sindaco Vincenzo Cappello stilare la relativa graduatoria. La Giunta Regionale della Campania con D. D. n°301 del 27.07.2009 ha assegnato al Comune di Piedimonte Matese €. 25.870,19 per la concessione dei contributi integrativi ai canoni di locazione alle famiglie più bisognose. A tale scopo il Comune di Piedimonte Matese, guidato da Vincenzo Cappello,(nella foto) ha indetto un bando di concorso per la concessione dei contributi integrativi ai canoni di locazione per l’anno 2009 in favore dei cittadini residenti che siano titolari di contratti ad uso abitativo, regolarmente registrati, di immobili ubicati sul territorio comunale e che non siano di edilizia residenziale pubblica. Le istanze di partecipazione, degli aspiranti beneficiari, compilate sugli appositi modelli, dovranno essere spedite al Comune di Piedimonte Matese, esclusivamente a mezzo Raccomandata A/R, unitamente ai documenti richiesti, entro e non oltre trenta giorni dalla data di pubblicazione del Bando, pena l’esclusione. Per la selezione dei beneficiari dei contributi, si formulerà una graduatoria in funzione del reddito “disponibile pro-capite” risultante dalla differenza tra il reddito fiscalmente imponibile dell’intero nucleo familiare, per l’anno 2008, e l’ammontare del canone locativo corrisposto per l’anno 2009, diviso il numero dei componenti del nucleo familiare. Per i nuclei familiari che includono ultra-sessantacinquenni, disabili, o costituiti da giovani coppie o per le famiglie monoparentali, nonché per altre situazioni di particolare debolezza sociale, appositamente certificate dall’ Amministrazione Comunale, il contributo da assegnare può essere incrementato fino ad un massimo del venticinque per cento o, in alternativa, in relazione al possesso dei requisiti per beneficiare dei contributi. Pietro Rossi Nuova Gazzetta di Caserta(Comunicato da ufficio stampa Sindaco V. Cappello)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”