Ambiente, turismo e lavoro a Baia: summit tra gli imprenditori locali, Cerrito e la Presidente Onoraria Prof.ssa Annamaria Colao

Baia Domizia(Ce)- Lunedì 13 dicembre, alle ore 16,00, presso il Viktoria Club a Baia Domizia, Annamaria Colao investita della Presidenza Onoraria dell’ass.ne “Amici de L’Altra Italia” incontrerà, insieme a Cerrito, gli associati e gli imprenditori del turismo e del terziario di Baia e del territorio aurunco, nonché una rappresentanza di piccoli proprietari di case vacanze, napoletani e casertani. “La zona geografica del litorale domizio è un patrimonio straordinario per bellezza e potenziale economico e non soltanto dal punto di vista turistico” – ha affermato, nel rispondere a Cerrito, la Docente di Endocrinologia dell’Università Federico II – “Sarà per me estremamente interessante e stimolante partecipare alla vostra iniziativa e spero con il mio contributo di poter aggiungere un piccolo tassello al lavoro di paziente tessitura che Gaetano sta portando avanti”. Saranno presenti, tra l’altro, diverse associazioni sostenitrici del Progetto “Baia: “Turismo, il tesoro della nostra terra””. Aprirà i lavori Cerrito che informerà i presenti su tutti gli incontri avuti e sulle relative risposte per il nuovo tavolo Prefettizio che dovrà essere istituito affinché il progetto possa partire con concrete novità. “Ringrazio dal più profondo del cuore la Professoressa ed amica Colao che, onorandoci della sua Presidenza, sono convinto riuscirà a dare un contributo efficace alla nostra grande guerra” – afferma Cerrito – “ I documenti di intesa sottoscritti vanno rispettati. Ci sono il progetto, la società che deve gestirlo e gli esperti. E’ questo il momento della politica e delle istituzioni, senza se e senza ma”- questo il suo grido affichè si realizzi una rinascita del territorio che tanto ama e che lo ha visto protagonista di innumerevoli battaglie, dal post terremoto dell’80 con le sue disastrose trasmigrazioni forzate, fino ad oggi – “ La nostra, lo voglio ricordare, è una grande sfida nel rispetto degli impegni assunti verbalmente e per iscritto, nel segno della concretezza e del cambiamento e senza ulteriori attese, – conclude Cerrito – “In questo momento di crisi, che per noi dura da dieci anni e più, bisogna sostenere idee e azioni concrete al fine di riprenderci, attraverso il nostro progetto, immagine e lavoro che ci sono stati sottratti. Trattasi di diritti soggettivi e costituzionali che vanno assolutamente rispettati, perché Baia e i nostri sacrifici non muoiano”. (Comunicato da segreteria L’Altra Italia info@laltraitaliatv.it  *  www.laltraitaliatv.it )

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”