AZIONE A LARGO RAGGIO IN TUTTA LA PROVINCIA FINALIZZATA ALLA PREVENZIONE FURTI E DEI REATI CONTRO IL PATRIMONIO. BLOCCATI E DENUNCIATI STRANIERI PROFESSIONISTI ABITUALI DEL FURTO. -ARRESTATE NUOVAMENTE DUE PERSONE GIA’ COLPITE NEI GIORNI SCORSI DA PROVVEDIMENTI CAUTELARI PER DROGA

Isernia- La costante azione di prevenzione impostata dai militari della Compagnia di Venafro, consentiva nella mattinata odierna di individuare quattro soggetti sospetti mentre effettuavano un “sopralluogo” lungo la tratta ferroviaria Venafro – Rocca d’ Evandro. Alla vista dei militari i quattro si sono allontanati repentinamente a bordo di una Opel Astra di colore bianco. Le immediate ricerche effettuate cinturando l’intera area, consentivano alle successive ore 14.50 di bloccare il veicolo indicato mentre percorreva la SS 85 in direzione di Isernia. Appena intimato l’alt, tre dei quattro occupanti si allontanavano precipitosamente verso le adiacenti campagne, mentre il conducente veniva bloccato. Dopo pochi minuti a seguito dell’intervento di altri militari sopraggiunti su attivazione del dispositivo delle ricerche, si rintracciava uno dei tre fuggitivi, anch’egli come il conducente di nazionalità romena. Allo stato si sta procedendo alla denuncia in stato di libertà del conducente del veicolo, romeno di anni 20, per guida senza patente perché mai conseguita, guida di veicolo, privo di copertura assicurativa e già sottoposto a sequestro dai carabinieri di Napoli, nonché per violazione delle disposizioni dell’A.G. di Napoli avendo l’obbligo di dimora nel comune di Napoli –Capodichino, ove ha eletto il domicilio presso il campo nomadi. Per entrambi è stato irrogato il foglio di via obbligatorio per anni tre relativamente ai comuni di Venafro e Pozzilli. Continuano in atto le ricerche degli altri due fuggitivi che sono stati segnalati nelle campagne dell’area di Sesto Campano località “Bonifica”. L’operazione si inquadra in una azione di pressing preventivo sul territorio operata dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Isernia che nella notte appena decorsa ha effettuato un massiccio servizio preventivo nell’ambito di tutto il territorio provinciale per intercettare e reprimere azioni delittuose. Nel quadro dei risultati conseguiti si segnalano la denuncia all’A.G. di tre persone da parte della Compagnia di Isernia per varie responsabilità accertate che vanno dalla guida di autovettura sottoposta a sequestro (reati di violazione di sigilli e sottrazione di cose sottoposte a sequestro), alla guida in stato di ebbrezza accertata con etilometro, alla tentata estorsione e percosse, quest’ultimi reati accertati a carico di un extracomunitario che ha aggredito un anziano che non aveva ceduto alla richiesta di una somma di denaro . Il titolare di un esercizio pubblico della provincia è stato invece denunciato per avere organizzato nel locale stesso una serata di intrattenimento musicale senza autorizzazione e non ottemperando all’osservanza dei requisiti preventivi di sicurezza a tutela degli utenti. Controllati nell’arco della decorsa notte oltre 105 autovetture sospette in movimento sulle strade della provincia ed identificate altrettante persone. Sono stati controllati anche sei esercizi pubblici notturni e contestazioni in frazioni al Codice della Strada per 530 Euro. Nelle ultime 48 ore si sono riaperte le porte del carcere per due persone arrestate nei giorni scorsi dai militari della Compagnia di Isernia e dal Nucleo Investigativo Provinciale, per sostituzione delle misure coercitive cui in atto erano sottoposti. I provvedimenti, eseguiti dai militari, sono stati emessi dalla competente A.G. che ha esaminato nuove situazioni riguardanti gli stessi già indagati per violazioni alla legge sugli stupefacenti.(Comunicato da ufficio Comandante Reparto Operativo Carabinieri Isernia)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”