Caserta- La libertà religiosa, via della pace”. Si apre con le parole di Benedetto XVI la sedicesima edizione della Marcia della Pace, organizzata anche quest’anno dal comitato “Caserta Città di Pace” con il sussidio della Pastorale Giovanile di Caserta e il patrocinio della Diocesi. L’appuntamento è per Domenica 12 dicembre pomeriggio, alle ore 15.30 in Cattedrale. Ecumenismo, libertà e dialogo interreligioso i temi che saranno portati quest’anno all’attenzione di tutti coloro che intenderanno prendere parte all’evento. Si parte in cattedrale con gli interventi di diverse comunità religiose presenti sul territorio: Baha’i, Cristiano-Cattolica, Evangelica e Ortodossa, Ebraica e Musulmana.  Gli interventi saranno coordinati da padre Edoardo Scognamiglio, docente di Dialogo interreligioso e Islam alla Pontificia Università Urbaniana e di Teologia dogmatica presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale di Napoli nonchè direttore della rivista di teologia Asprenas e del Centro Studi Francescani per il Dialogo interreligioso e le culture a Maddaloni. A partire dalle 17 il corteo, accompagnato come di consueto da luci, colori, striscioni e dai gonfaloni di Comuni e Province che da anni seguono con interesse l’evento, si snoderà per le vie del centro. Partendo da piazza Duomo i manifestanti attraverseranno via San Giovanni, corso Trieste, via Mazzini, piazza Vanvitelli, piazza Pollio per chiudere nuovamente con l’arrivo in piazza Duomo. Alle 18.00 la santa Messa conclusiva presieduta dal vescovo Pietro Farina. Hanno già fatto pervenire la propria adesione Mons. Raffaele Nogaro, scuole di ogni ordine e grado, associazioni laiche e cattoliche, enti locali della provincia di Caserta, parrocchie e gruppi ecclesiali. Per chi volesse far pervenire la propria adesione è ancora possibile farlo comunicandolo presso la sede del Comitato “Caserta città di Pace” in via Redentore anche telefonicamente al numero 0823/214554. (Fonte Comunicato stampa)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”