Alife (Ce)- (Di Vincenzo Martino) La lista n. 1 “Campagna Amica per la Bonifica Sannio Alifano – Valle Telesina” vince, dunque, le votazioni indette per eleggere il consiglio dei delegati, organo che amministrerà l’ente Consorzio di Bonifica del Sannio alifano, ed ora anche Valle telesina, con  sede in Viale della Libertà a Piedimonte Matese, fino al 2016. 25 i delegati da eleggere, di questi 14, ossia la maggioranza in consiglio, sono andati alla lista numero 1, mentre la lista numero 2 “Riscossa del Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano”, se ne vede assegnati 11. Soddisfazione è stata espressa dal designato presidente, Pietro Cappella che, emozionato, ci ha rilasciato delle dichiarazioni a caldo. Ma anche colei che ha gestito il Consorzio negli ultimi 10 anni, ovverosia la commissaria straordinaria, dr.ssa Lucia Ranucci, è apparsa sorridente e, visibilmente, più rilassata. Da una prima lettura dei dati, il dato politico che emerge ci viene fornito dai delegati assegnati alle varie fasce: 14 in totale alla lista n.1, 11 a quella n.2. La differenza la fanno i 7 delegati a 5 nella sola seconda fascia, fascia che ne doveva assegnare ben dodici in totale, ed i 2 delegati ad 1 nella quarta fascia, che ne doveva assegnare appunto tre. Dai dati definitivi emerge una leggera supremazia della lista n. 2, su quella n.1, nei seggi matesini; la differenza la fanno dunque il seggio vairanese e quello telesino, dove al lista “Campagna Amica” ha avuto la supremazia, determinante per la vittoria finale della lista di Piero Cappella rispetto a quella di Raffaele Ferraiuolo. In totale i 25 delegati sono questi: per la prima fascia risultano eletti: Alfonso Santagata di Alife (459 voti, primo della sua lista); Raffaele Di Robbio di Pietravairano (323 voti), e Antonio Masiello di Raviscanina (292 voti); primo dei non eletti è risultato Marcellino Iannotta (271 voti), che costituiranno la maggioranza; la lista n. 2 vede eletti, all’opposizione, Sergio Civitella di Dragoni (547 voti, il primo della sua lista), Antonio Della Rocca (544 voti) e Alfonso Simonelli di Alife (467 voti). Dalla seconda fascia vanno in consiglio, per la lista n. 1 Giuseppe Pacelli, Vincenzo Pacelli, Stefano Ciervo, Giacomo Marzano, Arcangelo Volpe, Emilio Del Giudice e Lucio Di Franco, questi ultimi due di Alife. La “Riscossa”, invece, porta in consiglio l’ispettore scolastico Angelo Marcucci di Alvignano, Giuseppe Di Meo di Ruviano, Michele Renzo sempre di Alife, Pietro Squeglia e Maria Luisa Vessella, pur’essa di Alife. Dato eclatante: il primo di non eletti è proprio Raffaele Ferraiuolo, presidente designato in caso si vittoria della lista n. 2. Per la terza fascia vengono eletti Massimo Landino di Gioia Sannitica ed Andrea De Ponte di Pietramelara per “Campagna Amica”; mentre Giuseppe Di Cerbo e Silvio Di Muccio di Alife per la “Riscossa”. Dalla quarta fascia vanno in consiglio il designato presidente Piero Cappella di Gioia Sannitica e Filippo Farina di Piedimonte Matese per la lista n.1; infine Giovanni Leggiero di Piedimonte Matese per la lista n.2. (Articolo a cura del giornalista Vincenzo Martino)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”