I Carabinieri di Cusano Mutri(Bn) hanno arrestato un pensionato del luogo D.N.P 64enne, per trasporto di rifiuti pericolosi senza la prescritta autorizzazione, e realizzazione di una discarica abusiva in zona ambientale protetta. I militari, durante i servizi di controllo del territorio, mentre transitavano in località Limata di Cusano Mutri, hanno notato, nel pieno della vegetazione del parco del Matese, che qualcuno aveva smaltito delle cassettiere ed alcuni frigoriferi. Quindi nel procedere al sequestro dell’area e richiedere l’intervento dei tecnici per la bonifica, hanno pure notato una persona a bordo di un Piaggio Porter che si stava allontanando velocemente. Inseguito e bloccato i militari accertavano che l’uomo aveva altri rifiuti della stessa specie di quelli già rinvenuti precedentemente. In effetti l’uomo, alle contestazioni dei militari, ammetteva che era stato lui stesso a depositare i materiali nella mattinata e che era ritornato per smaltirne degli altri. In relazione a quanto accertato, i Carabinieri lo dichiaravano in stato di arresto e su disposizione dell’ A.G. lo sottoponevano a detenzione domiciliare. L’automezzo ed il materiale quantificato in 4 mc. di rifiuti pericolosi e non, sono stati sequestrati mentre sono state avviate le procedure per l’immediata bonifica dell’area. Quello di ieri è il 18° arresto operato dai Carabinieri in provincia di Benevento, da quando, agli inizi di febbraio, è entrata in vigore la nuova legge sull’emergenza dei rifiuti in Campania. (Fonte Ntr24.tv )

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”