Ai referendum di domenica 12 e lunedì 13 giugno 2011 vota SI per dire NO.

*1- Vota SI per dire NO AL NUCLEARE**.

**2 – Vota   2 SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL’ACQUA**.

ed inoltre c’é  ancora un terzo referendum per fermare la legge di Legittimo impedimento ( con questa legge si consentirebbe  al politico, come nel caso di Berlusconi,  di non essere processato durante il periodo della sua carica) 

**3 – Vota SI per dire NO AL LEGITTIMO IMPEDIMENTO*.

In tutto sono 4 i “SI” che si dovranno esprimere per dire “NO”

RICORDATEVI CHE DOVETE PUBBLICIZZARLO VOI IL REFERENDUM… perchè gli spot
non passeranno nè in Rai nè a Mediaset.
Sapete perché? Perché nel caso in cui riuscissimo a raggiungere il quorum
lo scenario sarebbe drammatico per la maggior parte del Governo ma stupendo
per tutti i
cittadini italiani:

1 – Se passa il SI per dire NO AL NUCLEARE, GLI IMPRENDITORI NON SI
ARRICCHIRANNO CON I NOSTRI SOLDI E LA NOSTRA SALUTE.

2 – Se passa il SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL’ACQUA, GLI
IMPRENDITORI NON SI ARRICCHIRANNO SU UN BENE DI PRIMA NECESSITA’.

3 – Se passa il SI per dire NO AL LEGITTIMO IMPEDIMENTO, BERLUSCONI NON
POTRA’ PIU’ DIRE CHE HA LA MAGGIORANZA DEGLI ELETTORI DALLA SUA PARTE E
DOVRA’ DIMETTERSI.

Vi ricordo che il referendum passa se viene raggiunto il quorum. E’
necessario che vadano a votare almeno 25 milioni di persone.

*Passaparola!* (ricevuto da SEL Venafro)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”