Gaza risponde a Roberto Saviano. Nel video di seguito il pacifista ucciso Vittorio Arrigoni risponde ad alcune affermazioni di Roberto Saviano ribattendo colpo su colpo le allucinanti dichiarazioni dello scrittore estimatore di Peres rilasciate durante la manifestazione “Per la verità, per Israele.”

Italia – Roma, 15 apr. – E’ stato ucciso Vittorio Arrigoni, il 36enne pacifista italiano rapito mercoledi’ nella Striscia di Gaza. I miliziani salafiti lo hanno strangolato; il cadavere e’ stato ritrovato riverso su un materasso, con un nastro di plastica attorno al collo, dalle forze di sicurezza di Hamas in un’irruzione notturna in un appartamento nel nord di Gaza City.

L’ uccisione e’ avvenuta ben prima della scadenza dell’ultimatum dei rapitori prevista per oggi alle 16, forse gia’ giovedi’ pomeriggio. La Farnesina, che ha confermato l’uccisione, ha espresso “sgomento per il barbaro assassinio”. Il corpo senza vita del militante lombardo dell’ International Solidarity Movement e’ stato riconosciuto dai suoi compagni che hanno riferito che “perdeva sangue da dietro la testa” e “sui polsi recava i segni delle manette”. Si trova nell’ospedale Shifa, dove spesso Arrigoni aveva accompagnato palestinesi feriti con l’ambulanza. A segnalare l’abitazione dove lo avevano segregato i sequestratori e’ stato uno dei loro complici, uno dei due arrestati nell’ambito dell’indagine. Hamas sta cercando un terzo uomo, forse gia’ fuggito in Egitto attraverso i tunnel sotto il valico di Rafah. Per il trasferimento della salma bisognera’ attendere probabilmente domenica, quando sara’ riaperto il valico di Erez tra Gaza e Israele. Per ritrovare l’ostaggio Hamas aveva lanciato una vera e propria caccia all’uomo, che ha portato alla cattura di almeno due dei miliziani salafiti appartenenti al gruppo integralista Brigata dei Valorosi Compagni del Profeta Mohammed bin Moslama. Secondo Ehab el-Ghoussein, portavoce del ministero dell’Interno di Hamas, la sorte di Arrigoni era segnata dal momento in cui era stato aggredito e trascinato via, a bordo di un’automobile rubata. Fawzi Barhum, un rappresentante di Hamas, ha definito i salafiti “una bada di degenerati fuorilegge che vogliono seminare l’anarchia e il caos a Gaza”. L’Anp inviera’ una propria delegazione in Italia e ha parlato di “pagina buia per il popolo palestinese”. E’ stato il primo sequestro ai danni di un cittadino straniero avvenuto nella Striscia dal 12 marzo 2007, quando era stato rapito e poi rilasciato il corrispondente della Bbc, Alan Johnston, ed e’ la prima volta che nell’enclave viene ucciso un ostaggio straniero. In un messaggio inviato alla signora Egidia Beretta, madre della vittima e che ha detto di essere “orgogliosa” del figlio, il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha espresso “sgomento” per questa “barbarie”. “L’orrendo crimine impone che si accertino la verita’ e le responsabilita’ per quello che e’ accaduto”, ha chiesto il Capo dello Stato. Mentre avanzano le ipotesi che Arrigoni possa essere stato al servizio dei servizi segreti occidentali. Secondo il sito di intelligence israeliana, Debkafile, l’autopsia avrebbe confermato che il cooperante sarebbe stato torturato perche’ sospettato di essere un infiltrato dei servizi segreti occidentali .(Fonte AGI)

Seguono art. correlati Le reazioni dei Movimenti pacifisti in Italia(cliccar su ciascun titolo per aprire la pagina)

In ricordo di Vittorio Arrigoni

RESTIAMO UMANI! VITTORIO NON E’ MAI STATO COSI’ VIVO COME ORA (Di “EGIDIA BERETTA – ARRIGONI” – mamma di Vittorio)

‎-ARRIGONI: CARD. TETTAMANZI, SUO SACRIFICIO SIA ESEMPIO IMPEGNO PER PACE

Le Ong italiane dopo l’omicidio Arrigoni”E’ incredibile morire per mano palestinese”

Non ce ne andremo, Vittorio caro! Non ce ne andiamo, perché riteniamo essenziale la nostra presenza di testimoni oculari dei crimini contro l’inerme popolazione civile ora per ora, minuto per minuto”.( D. Nandino Capovilla, Pax Christi Italia)

In Memoria di “Vittorio ARRIGONI”, Testimone e Martire per la PACE…(é stato barbaramente ucciso)*(Agnese Ginocchio)

Sulla morte del pacifista Vittorio Arrigoni 15 Aprile 2011 GAZA- Palestina

In piazza per Vittorio Arrigoni” sit-in di protesta per la sua morte

Un giornalista buono e generoso. Ha sempre lottato contro “l’imperdonabile assopimento della coscienza civile”(Flavio Lotti)

GAZA risponde a Roberto Saviano. Oggi esponiamo la bandiera della Pace listata a lutto per la morte di VITTORIO Arrigoni

Arrigoni è stato strangolato dai rapitori durante un blitz dei miliziani di Hamas nella casa in cui era tenuto ostaggio a Gaza City (PeaceReporter)

Vittorio è stato ucciso per dare un segnale: “State alla larga da Gaza e dalla Palestina”(Forum Palestina)

Ancora altre info reperite su Facebook:

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=1807726802954&set=a.1802657356221.2106294.1533458711&type=1&theater

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=1807726802954&set=a.1802657356221.2106294.1533458711&type=1&theate……r#!/photo.php?fbid=1808724267890&set=a.1802657356221.2106294.1533458711&type=1&theater&pid=31858147&id=1533458711

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=1807726802954&set=a.1802657356221.2106294.1533458711&type=1&theater#!/photo.php?fbid=1807726882956&set=a.1802657356221.2106294.1533458711&type=1&theater&pid=31855871&id=1533458711

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=1807726802954&set=a.1802657356221.2106294.1533458711&type=1&theater#!/photo.php?fbid=1807743643375&set=a.1802657356221.2106294.1533458711&type=1&theater&pid=31855883&id=1533458711

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=1807726802954&set=a.1802657356221.2106294.1533458711&type=1&theater#!/photo.php?fbid=1807726842955&set=a.1802657356221.2106294.1533458711&type=1&theater&pid=31855870&id=1533458711

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=1807726802954&set=a.1802657356221.2106294.1533458711&type=1&theater#!/photo.php?fbid=1809313642624&set=a.1802657356221.2106294.1533458711&type=1&theater&pid=31859107&id=1533458711

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=1807726802954&set=a.1802657356221.2106294.1533458711&type=1&theater#!/photo.php?fbid=1812444080883&set=a.1802657356221.2106294.1533458711&type=1&theater&pid=31863871&id=1533458711

‎Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”