Alife(Ce)- La campagna per il rinnovo del Consiglio Comunale di Alife, entra nel vivo. Dopo il primo comizio di apertura, gli occhi sono ora puntati sul prossimo comizio di presentazione della Lista 2 “Per Alife” capeggiata dal candidato sindaco “Giuseppe Avecone” . Ma anche sui programmi elettorali si fonda soprattutto l’identità ed il carattere della coalizione  determinante per la scelta del voto da parte dell’elettore . Lo sviluppo di Alife, ci spiega Giulio Riccio (nella foto), candidato consigliere nella lista  2 “Per Alife” con il candidato sindaco “Giuseppe Avecone” , passa per il miglioramento del grado di vivibilità basato su un sistema sociale integrato. Forte della sua esperienza Giulio Riccio, é originario di Conca della Campania, sposato ad Alife dove vive da più di 20 anni. Ha iniziato la sua carriera lavorativa a Roma al Ministero del Lavoro dove è rimasto per circa 10 anni, ha lavorato poi presso l’Ispettorato del Lavoro di Caserta, per poi essere trasferito definitivamente al Centro per l’Impiego di Piedimonte Matese. Un lungo e sofferto percorso, ma sicuramente valido e formativo ai fini del proprio cammino professionale. Le prime esperienze nel mondo della politica risalgono agli anni 90 tra le fila della Democrazia Cristiana, presso la Segreteria politica dell’On. Vincenzo Scotti, allora Ministro degli Interni, affiancando lo Zio Bruno Cercone – Segretario particolare dell’On. Scotti. Negli anni a seguire ha partecipato attivamente alla politica locale accanto allo zio Bruno Cercone, Assessore e Consigliere Provinciale per 20 anni. Alterna il suo lavoro alla passione per il sindacato, rappresentante Sindacale CISL nella propria sede lavorativa e, dal 2005 a tutt’oggi rappresentate RSU presso la Provincia di Caserta, e per essere nominato nell’anno 2008 componente del Coordinamento Provinciale CISL, e componente del Consiglio Generale CISL Caserta nel 2009. Nominato più volte quale delegato provinciale in sede contrattuale presso Comuni e Comunità Montana del matesino. Gli obiettivi prioritari del nostro programma, spiega Giulio Riccio, sono, a mio avviso, la realizzazione di interventi educativi sia in ambito scolastico che extra scolastico al fine di favorire un positivo inserimento dei minori diversamente abili; la realizzare di una rete integrata di servizi socio-sanitari di supporto agli anziani e alle loro famiglie; la realizzazione di una serie di sevizi per il contrasto alla povertà per la fuoriuscita dalla condizione di povertà. E’ nostra intenzione fornire servizi per la prevenzione di qualsiasi forma di devianza e emarginazione; per il miglioramento delle condizioni abitative; per la riqualificazione professionale e lavorativa; per la qualificazione professionale lavorativa e per il reinserimento socio-lavorativo. Un’altro dei settori in cui è diretta la nostra attenzione, -spiega ancora Giulio Riccio-, è il commercio, si intende procedere all’approvazione, d’intesa con le associazioni locali, i commercianti e le associazioni di categoria ( Confesercenti, Confcommercio etc.), del “piano commerciale”, nonché di completare la procedura già avviata dalla scorsa amministrazione di approvazione del c.d. “centro commerciale naturale” nel centro storico e/o abitato al fine di tutelare il commercio al dettaglio nel centro cittadino. Saranno, altresì, favorire tutte le iniziative tendenti alla tutela, sviluppo e promozione delle piccole attività commerciali che saranno intraprese dalle associazioni di categoria. A tale scopo è auspicabile la creazione di un “Comitato delle Attività Produttive e del Commercio” , formato da operatori del ramo, per predisporre un’azione politica ed amministrativa adatta alle necessità del settore. ..Ma il programma continua. A breve seguiranno altri dettagli sul programma della Lista 2 “Per Alife”. (Comunicato a cura della redazione politica alifana )

Alife(Ce)- Comunali 2011. Vota i “Sondaggi” sulle liste: Chi voti “Cirioli” o “Avecone”? E inoltre rispondi ai “Quesiti” sui servizi da migliorare in città

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”