Paestum(NA)- Un disco volante è stato immortalato in una foto a Paestum. Un altro mistero che va ad infittire la ricca casistica che oramai riempie gli archivi del Centro Ufologico di Benevento Mars Group Campano. Un ovni è stato involontariamente fotografato da Riccio Vincenzo, un giovane non di Paestum (come erroneamente riportato nei comunicati precedenti) bensì originario del comune matesino di S. Angelo d’Alife, in provincia di Caserta. Dopo aver scattato delle foto presso gli scavi di Paestum con il suo telefono cellulare, nel visualizzarle sul suo computer, si accorgeva che tra una di esse ve n’era una un po’ particolare. Infatti, nel cielo azzurro e sereno,  si stagliava uno strano oggetto volante non identificato sovrastante proprio le rovine, che al momento dello scatto non aveva per nulla notato. Un vero e proprio classico dell’ufologia. Ricordiamo la similitudine con tanti casi analoghi come ad esempio l’ultimo in ordine di tempo di Piedimonte Matese. L’apparecchio con cui è stato ripreso l’ufo è un Nokia “N70”, risoluzione di 2 megapixel. Si possono escludere un insetto oppure un grosso volatile perché la distanza dal punto di osservazione è piuttosto consistente. Sembra da escludere, ma non se ne può essere sicurissimi, un velivolo convenzionale come ad esempio un biplano,perché, se così fosse, il testimone avrebbe dovuto notarlo.  Nelle altre foto scattate nella stessa occasione il testimone non ha rilevato nulla di anomalo. Il fatto risale al 12 ottobre 2009. Il protagonista dopo aver saputo dell’esistenza del CUBMGC immediatamente l’ha contattato per cercare di venire a capo del mistero. L’immagine è al vaglio degli esperti del centro sannita ed al più presto sul sito ufficiale dello stesso all’ indirizzo www.centroufologicobenevento.wordpress.com sarà visibile l’analisi dello strano ovni, che come al solito sarà piuttosto interessante e consterà anche di confronti con altri casi simili. Chiunque crede di poter riconoscere nell’ovni un oggetto o un fenomeno convenzionale è pregato di contattare il CUBMGC. In ogni caso darà un sicuro contributo alla soluzione giallo. Per adesso quello avvistato sembra un disco volante. (Comunicato da Angelo Carannante, presidente Centro Ufologico Benevento)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”