Benevento- Un ovni è stato fotografato in una foto fatta presso il teatro romano a Benevento. Negli ultimi anni sembra che gli ufo si divertano in prossimità degli scavi archeologici, dopo quello piuttosto recente di Paestum. Un altro mistero che il Centro Ufologico di Benevento Mars Group Campano (CUBMGC) ha cercato di chiarire e sta affrontando attualmente. La soluzione però è ardua. Come spesso sta capitando negli ultimi tempi, l’ufo è apparso solo nella fotografia quando poi il testimone involontario è andato a guardarsela. Dopo aver scattato delle foto nell’incantevole scenario del Teatro romano a Benevento con la sua fotocamera “Pentax optio 230” si accorgeva, mentre poi le guardava, che tra una di esse ve n’era una che in altro a destra presentava come una macchia scura di forma discoidale che non si sapeva spiegare. La foto risale al 02 gennaio 2003 alle ore 15,00. Si ricorda che Benevento negli ultimi anni è stata teatro (è proprio il caso di dirlo) di numerosi eventi ufologici. Come è avvenuto negli ultimi tempi per casi analoghi, il “fotografo” dopo aver conosciuto l’esistenza del CUBMGC che cerca di analizzare e risolvere i casi sottoposti alla sua attenzione, manda al centro sannita la foto per sapere cosa effettivamente aveva immortalato. Dai primi riscontri, l’esperto del centro Carmine Silvestri, ha detto a chiare lettere al Presidente Angelo Carannante che probabilmente il caso resterà insoluto, ma che all’improvviso e quando meno te lo aspetti potrebbe saltare fuori la soluzione del caso. Non si può sapere, naturalmente al momento, se la “cosa” avvistata fosse un volatile, un velivolo convenzionale o un fenomeno naturale o ancora addirittura una macchia sulla fotografia. L’immagine si ripete è al vaglio degli esperti del centro sannita ed al più presto sul sito ufficiale dello stesso all’indirizzo http://.centroufologicobenevento.wordpress.com saranno visibili il trailer e l’analisi dello strano ovni, che come al solito sarà piuttosto interessante e consterà anche di confronti con altri casi simili. Chiunque ha riconosciuto nell’ovni un oggetto o un fenomeno convenzionale può comunicare con il CUBMGC collegandosi all’indirizzo dato sopra. In ogni caso darà un sicuro contributo all’ identificazione dell’oggetto volante non identificato. Per adesso quello avvistato è un ufo a tutti gli effetti. (Comunicato da presidente Angelo Carannante)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”