Baia Domizia 2011: positività in movimento
Interessante stage di giovani studenti della IPSSART Sede Associata di Cellole
Venerdì 15 Luglio c.a.,a chiusura del percorso formativo pranzo ufficiale preparato dagli allievi, al quale saranno presenti le Istituzioni territoriali e Gaetano Cerrito

In Baia Domizia si è svolto lo stage formativo della scuola IPSSART Sede Associata di Cellole (preside prof. Raffaele Mannarelli e responsabile di Sede prof.ssa Giuseppina Loffredo), presso la struttura alberghiera Hotel Marina Club, diretto dal Dott. Giuseppe Adornetto, con la significativa collaborazione dell’ Amministrazione territoriale di Cellole, in prima linea, nella fase formativa di tanti giovani, che rappresentano il ponte con l’oggi ed il domani, per quanto attiene il comparto turistico, voce potenzialmente trainante dell’intero territorio Aurunco, ma più in generale del Sud. A seguito degli esami di qualifica, i ragazzi più meritevoli del terzo anno hanno preso parte al progetto formativo e sono stati impegnati presso il Marina Hotel nei vari settori, coinvolti da un’atmosfera di affascinante professionalità in una cornice suggestiva, come quella del Club Marina. I ragazzi che in questi giorni sono stati impegnati presso la struttura di cui sopra, sono tra gli alunni che hanno inaugurato, tre anni or sono, la sede dell’Alberghiero del Mare di Cellole. Gli stessi, avendo conseguito brillanti risultati scolastici, sono stati selezionati per partecipare allo stage formativo di 15 giorni, lavorando ed alloggiando nella struttura alberghiera che si è aggiudicata la gara. Tutti gli studenti hanno mostrato grande soddisfazione per lo spirito di accoglienza a loro riservato dal Club Marina, dal suo direttore e dall’intero staff. Il Marina Club, una struttura che vanta un passato ed un presente, di grande prestigio per il territorio, non ha mancato di coinvolgere gli studenti e tra questi: Chiara Pucino, Salvatore Mezzo e Fabio Iannucci, impegnandoli in un lavoro di affiancamento alle figure professionali della struttura, riuscendo a trasmettere, agli stessi, entusiasmo, amore e professionalità per il lavoro che li ha visti impegnati. Va sottolineato inoltre, che nel periodo di permanenza, presso la struttura del Club Marina, gli studenti hanno avuto modo di confrontarsi con noti personaggi del territorio e tra questi il mitico Gaetano Cerrito, che esaustivamente e con passione ha rappresentato la storia del territorio, i suoi trascorsi gloriosi, le inestimabili bellezze paesaggistiche, la grande ricchezza storico-culturale- enograstronomica insieme ad un mare da bandiera blu.  Concludendo Cerrito ha sostenuto che i punti di forza esplicitati possono e devono fungere da traino, ancora una volta, per la riqualificazione e il rilancio di una Baia Domizia senza eguali, tale da ricreare occupazione e benessere per le popolazioni di Cellole e Sessa Aurunca e di riflesso della Provincia di Caserta, tutto questo è possibile, grazie ad un forte impulso di cambiamento a partire dalle Amministrazioni locali, Provinciale e Regionale. Alla fine, Cerrito ha fatto dono a tutti gli alunni di un suo libro, che è la fotografia storica dal 1976 al 1993 della Riviera Casertana.
Prof.ssa Giuseppina Loffredo (Comunicato inviato da segreteria L’Altra Italia)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”