150° anniversario dell’Unità d’Italia, 50° anniversario della Marcia per la pace Perugia-Assisi
2010-2011 Anno Internazionale dei Giovani, 2010 Anno Europeo della Lotta alla Povertà e all’Esclusione Sociale, 2011 Anno Europeo del Volontariato
21 settembre 2010 – 25 settembre 2011. Un progetto, un anno per cambiare.
Costruiamo insieme  una nuova cultura! (In coda tutte le info e i contatti locali per partecipare)

Domenica 25 settembre 2011

Marcia Perugia-Assisi  per la pace e la fratellanza dei popoli

Domenica 25 settembre 2011 si svolgerà la Marcia Perugia-Assisi per la pace e la fratellanza dei popoli.

La Marcia si terrà a cinquant’anni dalla prima Perugia-Assisi organizzata, con lo stesso slogan, da Aldo Capitini il 24 settembre 1961.

La Marcia partirà dai Giardini del Frontone di Perugia alle 9.00 e arriverà alla Rocca Maggiore di Assisi alle 15.00 dove si svolgerà la manifestazione conclusiva. Chi non può percorrere l’intero itinerario potrà unirsi al corteo partendo da Santa Maria degli Angeli o raggiungendo direttamente la Rocca di Assisi.

La marcia dei giovani
Protagonisti della Marcia saranno i giovani che stanno cercando di costruire un futuro migliore. Il progetto “1000 giovani per la pace” è uno strumento per consentire ai giovani di essere protagonisti di una grande iniziativa di pace. Un’occasione unica per vivere un’esperienza straordinaria, per incontrare altri giovani, per confrontarsi e per progettare insieme nuovi percorsi di pace.

La marcia delle scuole
La Marcia segnerà il culmine dell’Anno dei valori (avviato il 21 settembre 2010) e dei tanti percorsi educativi che stiamo realizzando nelle nostre città. Un ruolo particolarmente importante sarà svolto dagli studenti e dagli insegnanti che hanno aderito al programma “La mia scuola per la pace” e al progetto “Ogni scuola un grande Laboratorio dei Valori”. Le scuole e le classi partecipanti ri-animeranno i sette valori costituzionali della nonviolenza, della giustizia, della libertà, della pace, dei diritti umani, della responsabilità e della speranza. I 24 chilometri del percorso da Perugia ad Assisi prenderanno l’aspetto di una lunghissima aula didattica che ciascuno potrà percorrere, in tutto o in parte, raccogliendo idee, proposte e riflessioni utili.

La marcia delle città
Le città sono i luoghi dove la gente vive e s’impegna a cercare le risposte più concrete alle tante crisi che stiamo vivendo. E’ quindi da ciascuna delle nostre città che deve prendere vita il nostro impegno per la pace. Il 50° della Perugia-Assisi e la Marcia del 25 settembre 2011 sono l’occasione per ripensare e riprogettare l’impegno per la pace in ciascuna delle nostre città. Due sono le domande che debbono guidare la riflessione:
1. cosa possiamo/dobbiamo fare per costruire la pace nella nostra città? (la pace a casa nostra);
2. cosa possiamo/dobbiamo fare nella nostra città per la pace? (la pace nel mondo).
Un compito speciale spetta ai Comuni, alle Province e alle Regioni che hanno la responsabilità di dare voce alla domanda di pace e di giustizia dei propri cittadini, di promuovere il rispetto dei diritti fondamentali di ciascuno e di proteggere le persone più deboli e vulnerabili. La partecipazione alla Marcia dei gonfaloni, dei sindaci, presidenti di provincia e di regione, assessori e consiglieri deve essere parte dell’impegno quotidiano a costruire le città della pace e dei diritti umani.

Il 50° anniversario della Marcia per la pace Perugia-Assisi
La celebrazione di questa straordinaria ricorrenza ci consentirà di:

1. promuovere una riflessione aperta sulla Marcia per la pace Perugia-Assisi, sui suoi 50 anni di storia e sui suoi molteplici significati;

2. promuovere la conoscenza di Aldo Capitini, ideatore della Perugia-Assisi, e il dibattito sulla nonviolenza posta al centro della prima Marcia;

3. partecipare in modo originale alle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia con un contributo di riflessioni sugli ultimi cinquant’anni;

4. promuovere una riflessione sull’attualità e le prospettive dell’impegno per la pace in Italia e nel mondo.

Per affrontare la grave crisi culturale che stiamo vivendo abbiamo bisogno di fare un grande investimento educativo e ri-mettere al centro della nostra vita, della società come della politica, i valori che sono stati scolpiti nella nostra Costituzione. Sono i valori della nonviolenza, della giustizia, della libertà, della pace, dei diritti umani, della responsabilità e della speranza. Valori oggi messi da parte, che vanno riscoperti, rigenerati e utilizzati per affrontare insieme le grandi sfide del nostro tempo.Cominciamo dalle nostre scuole e dalle nostre città. Facciamo in modo che in ogni città nasca un nuovo progetto educativo centrato sui grandi valori costituzionali e sul protagonismo dei giovani. Scuole e territorio, enti locali, associazioni e gruppi di volontariato, giornalisti e mezzi di comunicazione debbono operare insieme per organizzare la formazione di cittadini attivi, critici e consapevoli. Costruiamo insieme un grande Laboratorio dei Valori.

Cominciamo il 21 settembre 2010, Giornata internazionale dell’Onu per la pace. Il 21 settembre è anche il giorno prescelto dal Presidente della Repubblica per la Cerimonia inaugurale dell’anno scolastico 2010-2011 che si svolgerà presso il Quirinale a Roma. Quel giorno, in ogni scuola, in ogni città, possiamo fare una cosa semplice: organizzare un incontro di progettazione del percorso educativo/formativo da realizzare nell’anno scolastico 2010-2011 in vista alla Marcia per la pace Perugia-Assisi del 25 settembre 2011. Le scuole, che avranno appena iniziato il nuovo anno scolastico, possono diventare sede dell’incontro di tutti coloro che vogliono impegnarsi per costruire, a cominciare dal proprio territorio, una nuova cultura. La costituzione, il 21 settembre, di un “tavolo progettuale” in ogni territorio ha un alto valore simbolico e comunicativo e può contribuire a generare nuove importanti sinergie e iniziative.

Gli elementi del percorso di educazione e formazione che proponiamo di includere nella progettazione sono:

1. “Cittadinanza e Costituzione”: il quadro d’insegnamento generale della scuola dentro cui inserire correttamente il percorso didattico di educazione alla pace, ai diritti umani e alla cittadinanza attiva;
2. 7 valori “costituzionali”: nonviolenza, giustizia, libertà, pace, diritti umani, responsabilità, speranza;
3. l’educazione all’uso critico dei media, all’informazione e alla comunicazione;
4. l’educazione all’azione e la promozione del protagonismo dei giovani e degli studenti;
5. la celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia e dei 50 anni della Marcia per la pace Perugia-Assisi.

La scuola: il più grande “Laboratorio dei Valori”. Abbiamo bisogno di riscoprire il significato autentico dei valori che sono al centro della nostra Costituzione e della Dichiarazione Universale dei Diritti umani. Abbiamo bisogno di approfondire la loro conoscenza, di rivalutarli e di rigenerarli per permettergli di sprigionare tutta l’energia positiva che contengono. Quali sono? A cosa ci servono? Perché sono così importanti? Come possiamo sperimentarli? Come possiamo rimetterli al centro della nostra vita e nella nostra società?

La scuola è il luogo ideale per cercare di rispondere a queste domande con la creatività e la partecipazione attiva di tanti studenti e insegnanti. Attorno ad ogni valore nascerà un laboratorio originale che opererà in rete con il territorio e con le altre scuole coinvolte.

Noi ne abbiamo scelti 7 (ma ce ne sono naturalmente molti altri che possono essere aggiunti). Gli stessi che ci hanno accompagnato nella preparazione della Marcia Perugia-Assisi del 16 maggio 2010 e che useremo per tracciare la strada verso quella del 2011. Sono i valori della nonviolenza, della giustizia, della libertà, della pace, dei diritti umani, della responsabilità e della speranza.

La riscoperta dell’importanza e dell’utilità di questi sette valori sarà fondata su un’accresciuta capacità di analisi critica e d’impegno contro la violenza, le mafie, le censure, il razzismo, l’egoismo, le guerre e la paura. Tutti gli studenti e gli insegnanti (ma non solo) che parteciperanno ai laboratori contribuiranno a scrivere “il grande libro dei valori”, una grande raccolta di idee, riflessioni e proposte utili a costruire un’Italia e un mondo migliori.

7 forum per 7 valori. A conclusione dell’anno scolastico 2010-2011, nel mese di maggio 2011, verranno organizzati in 7 diverse città, 7 Forum dedicati a ciascuno dei 7 valori che abbiamo coltivato nel corso dell’anno per promuovere una nuova cultura. Per esempio: il Forum della nonviolenza, il Forum della giustizia, il Forum della libertà…

I 7 Forum, sul modello realizzato nel Meeting nazionale delle scuole “Cittadinanza e Costituzione”di Perugia 2010, saranno organizzati in modo da:
1. condividere con gli altri i lavori realizzati nel corso dell’anno, le proprie idee, esperienze, speranze, preoccupazioni, proposte e impegni;
2. imparare cose nuove ascoltando i testimoni e le loro storie;
3. progettare insieme la partecipazione alla Marcia del 25 settembre 2011.

La Marcia per la pace Perugia-Assisi del 25 settembre 2011 segnerà il culmine dei tanti percorsi educativi che avremo realizzato nelle nostre città e l’occasione per condividere i risultati concreti di quel lavoro. L’idea è di progettare la Marcia come una grande occasione formativa in cui ogni partecipante avrà la possibilità di contribuire allo sviluppo della cultura della pace e dei diritti umani. I 24 chilometri del percorso da Perugia ad Assisi prenderanno l’aspetto di una lunghissima aula didattica che ciascuno potrà percorrere, in tutto o in parte, raccogliendo idee, proposte e riflessioni utili.

La Marcia del 25 settembre 2011 coincide con il 50° anniversario della Marcia per la pace Perugia-Assisi realizzata per la prima volta da Aldo Capitini il 24 settembre 1961.

Questo programma intende contribuire alla celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia e dei 50 anni della Marcia per la pace Perugia-Assisi e alla realizzazione dell’Anno Internazionale dei Giovani, dell’Anno Europeo della Lotta alla Povertà e all’Esclusione Sociale e all’Anno Europeo del Volontariato.

La celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia ci consentirà di valorizzare la storia e riflettere sul futuro del nostro Paese. Il cinquantenario della Marcia per la pace Perugia-Assisi rappresenta una grande occasione per riflettere sulla storia e le prospettive dell’impegno per la pace in Italia e nel mondo. L’Anno Internazionale dei Giovani (agosto 2010-agosto 2011) è stato deciso dall’Onu per promuovere i valori del rispetto dei diritti umani e della solidarietà tra le generazioni, le culture, le religioni e le civiltà, elementi decisivi per rafforzare le fondamenta della pace. Tema dell’anno è “Dialogo e comprensione reciproca”. L’Anno Europeo della Lotta alla Povertà e all’Esclusione Sociale (2010) è stato promosso dal Consiglio dell’Unione Europea per aumentare la consapevolezza dei cittadini e rinnovare l’impegno politico dell’UE e dei suoi Stati membri contro la povertà e l’esclusione sociale. L’Anno Europeo del Volontariato (2011) è stato promosso dal Consiglio dell’Unione Europea per promuovere, riconoscere e sostenere il volontariato e la cittadinanza attiva.

“Non basta parlare di pace. Uno ci deve credere.
E non basta crederci. Uno ci deve lavorare.”
Eleanor Roosevelt

 -Ascolta l’ Inno per la Marcia per la Pace: “Bandiere di PACE” (di A. Ginocchio)
 
**********
 
La Marcia per la Pace del 25 Settembre 2011 sarà preceduta dal Meeting  1000 Giovani per la Pace che si terrà nei giorni 23 e 24 Settembre 2011

Leggi il programma del Meeting dei 1000 giovani che si svolgerà a Bastia Umbra il 23 e 24 settembre alla vigilia della Perugia-Assisi. Inviaci subito la tua scheda d’iscrizione.

Articolo di: La redazione

Foto di Roberto Brancolini ©

Ti rinnoviamo l’invito a partecipare al Meeting di “1000 giovani per la pace” che si svolgerà a Bastia Umbra (Perugia) il 23 e 24 settembre 2011 alla vigilia della Marcia Perugia-Assisi del 25 settembre 2011.

Come puoi vedere il programma prevede numerose attività che ti consentiranno di
·    condividere le tue idee, esperienze, speranze, preoccupazioni, progetti e proposte;
·    progettare insieme agli altri cosa vogliamo e dobbiamo fare per la pace.

Il Meeting sarà:
1. un’occasione unica per discutere e approfondire tutti i più scottanti problemi della pace;
2. una grande Università della Pace;
3. l’occasione per riscoprire cosa vuol dire “fare pace” a scuola, nella città in cui viviamo e nel mondo;
4. un grande laboratorio politico della società civile responsabile.

Ti ricordiamo che il Meeting si svolgerà in uno spazio (il centro fieristico dell’Umbria UmbriaFiere) dove sarà possibile discutere e progettare insieme, fare e ascoltare musica e teatro, mangiare e dormire con il sacco a pelo.

Con questo spirito ti rinnoviamo l’invito a:
1. aderire al Meeting e sostenere la sua organizzazione;
2. promuovere il coinvolgimento e la partecipazione attiva dei giovani della tua organizzazione e del tuo territorio.

I giovani (e non solo) che intendono partecipare al Meeting dei Giovani e alla Marcia Perugia-Assisi devono compilare e inviare subito la scheda di adesione che trovate in allegato.

***
150° anniversario dell’Unità d’Italia * 50° anniversario della Marcia per la pace Perugia-Assisi * 2010-2011 Anno Internazionale dei Giovani * 2011 Anno Europeo del Volontariato * Cittadinanza e Costituzione

Alla vigilia della Marcia Perugia-Assisi
per la pace e la fratellanza dei popoli del 25 settembre 2011PaceLavoroFuturo
Meeting di 1000 giovani per la pace23-24 settembre 2011
Umbria Fiere – Bastia Umbria (Perugia)Il programma
(bozza del 22 luglio)

Venerdì 23 settembre (mattina)
08.00 Accoglienza e registrazione dei partecipanti
10.00 – 13.00 La nostra idea di pace. Assemblea plenaria di apertura del MeetingVenerdì 23 settembre (pomeriggio)
15.00 – 16.30 Laboratori, Lezioni e Seminari
16.30 – 17.00 Pausa
17.00 – 18.30 Laboratori, Lezioni e SeminariVenerdì 23 settembre (sera)
21.00 – 23.00 Restiamo umani! In memoria dei costruttori di pace e delle vittime della guerraSabato 24 settembre (mattina)
09.30 – 11.00 Laboratori, Lezioni e Seminari
11.00 – 11.30 Pausa
11.30 – 13.00 Laboratori, Lezioni e SeminariSabato 24 settembre (pomeriggio)
15.00 – 18.30 50 anni non bastano. Assemblea plenaria di chiusura del MeetingSabato 24 settembre (sera)
21.00 – 23.00 La storia siamo noi. Festa della pace e della fratellanza. Celebriamo la migliore storia dell’Italia.Domenica 25 settembre
9.00 Marcia Perugia-Assisi per la pace e la fratellanza dei popoli***

LABORATORI
1.    Io lo faccio a scuola! Come imparare, insegnare e fare pace a scuola
2.    TV contro Scuola. Come educare all’uso critico dei media
3.    Osservatorio sui TG. Analisi dei telegiornali
4.    Il TG che vogliamo. Immaginiamo il TG che non oscura e non cancella
5.    Wikipedia per la pace
6.    Rassegna stampa
7.    La pace comincia dalla mia città? Ma io cosa posso fare? Come?
8.    Giovani e sviluppo locale
9.    Un orto per la pace
10.    Gli strumenti per decidere insieme
11.    10 occasioni per diventare nonviolenti
12.    Quelli del 1961 e quelli del 2011. Dialogo tra i giovani del ’61 e i giovani di oggi sulla marcia Perugia-Assisi
13.    Forme di aggregazione e di lotta nonviolenta
14.    Lavoro dignitoso (La responsabilità sociale delle imprese – Idea di sviluppo e diritti dei lavoratori
15.    Diritto allo studio nel Mediterraneo
16.    Rappresentanza e partecipazione
17.    La mia musica per la pace
18.    Nonviolenza
19.    Giustizia
20.    Libertà
21.    Pace
22.    Diritti umani
23.    Responsabilità
24.    Speranza
25.    Quello che i giovani chiedono alla politica
 
Lezioni di pace
1.    Chi era Aldo Capitini?
2.    L’Africa è giovane
3.    Comunicare attraverso la rete
4.    L’importante è (saper) comunicare
5.    Delitti privati e crimini collettivi. I temi cancellati dai media
6.    Servizio civile: una scelta di pace
7.    Una alternativa alla difesa armata: i corpi civili di pace
8.    Comportamenti di pace. Buone pratiche che fanno bene all’ambiente
9.    L’acqua e i beni comuni: che ne facciamo?
10.    Puliamo il mondo
11.    Canzoni contro la guerra e il militarismo
12.    Lingua e potere
Tavola rotonda – seminari
1.    Costruiamo la Comunità del Mediterraneo
2.    Il futuro come lo vedono i giovani del mediterraneo
3.    Perché diciamo no alla guerra
4.    Facciamo pace in città
5.    Facciamo pace con il mondo
6.    Facciamo pace a scuola
7.    Come si difendono i diritti umani?
8.    La Rai per i diritti umani
9.    Cibo per tutti: contro la bomba E
10.    Tagliamo le spese militari
11.    Facciamo pace in Libia
12.    Facciamo pace in Terra Santa
13.    Facciamo pace in Afghanistan
14.    Diritto allo studio oggi nel mondo
15.    Formazione e Informazione
16.    Fuga di cervelli
17.    Informazione e cambiamento
18.    Poteri, Empowerment e città dei diritti umani
19.    La strada verso la pace per Nord Africa e Medio Oriente passa per l’Unità politica dell’Europ
20.    Forme di democrazia partecipata
21.    Modelli di sviluppo sostenibile
22.    Che fine hanno fatto gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio?
In +
1.    Quello che la TV non ti ha voluto mostrare. Inchieste, reportage, docufilm,…
2.    Occhi aperti sul mondo. Redazione mondo con inviati e corrispondenti dal mondo
3.    Il giornale del Meeting
4.    Radio Web
5.    TV
6.    Web.2
7.    Mostra “50 anni in cammino per la pace”. La Marcia per la pace Perugia-Assisi
8.    Mostra “Corpi migranti”
9.    Mostra dei Manifesti della pace

Vieni anche tu!
Invia la tua scheda d’iscrizione alla
Tavola della Pace, via della viola 1 (06122)
Tel. 075/5736890 – fax 075/5739337 – email: segreteria@perlapace.it - www.perlapace.it
Cosa fare per partecipare
al Meeting (e poi alla Marcia)I giovani che intendono partecipare al Meeting dei Giovani e alla Marcia Perugia-Assisi devono compilare e inviare subito la scheda di adesione al Meeting.Tutti i giovani sono invitati a svolgere un ruolo attivo nel percorso di preparazione e organizzazione del Meeting e della Marcia.
I gruppi di giovani che intendono partecipare al Meeting devono indicare una persona di riferimento.Informazioni utili per dormire a PerugiaPER DORMIRE IN SACCO A PELO presso UmbriaFiere – sede del Meeting dei 1000 giovani per la pace rivolgersi a:
Tavola della Pace, via della viola 1 (06122) Perugia – Tel. 075/5736890 – fax 075/5739337 – email segreteria@perlapace.itwww.perlapace.it PER PRENOTAZIONI ALBERGHIERE rivolgersi a:
Brunella Marioli, Umbria Incoming Service
Tel. + 39 0755052956 – Fax + 39 0755000246
E-mail: brunella.marioli@umbriaincoming.com 

In allegato:
1. Programma Meeting “1000 Giovani per la pace”
2. Scheda Iscrizione singoli
3. Scheda Iscrizione gruppi

Articoli collegati

Documenti collegati

Per adesioni e informazioni:
Tavola della Pace
via della viola 1 (06122) Perugia – Tel. 075/5736890 – fax 075/5739337
email segreteria@perlapace.itwww.perlapace.it

Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace e i diritti umani
via della Viola 1 (06122) Perugia – tel. 075/5717971- fax 075/5721234
email: info@scuoledipace.itwww.scuoledipace.itwww.entilocalipace.it

-Leggi altro articolo correlato: Storia- Speciale 50° Anniversario della prima “Marcia per la Pace Perugia – Assisi”. Il documentario andato in onda alla RAI.

-INFO Zona “Alto Casertano, Matese  & d ” per maggiori info sulla “Marcia per la Pace” ed il “Meeting dei Giovani per la Pace” contattare il “Movimento  I. per la Pace e la Salvaguardia del Creato-III ML (info@agneseginocchio.it ) “

Pubblicato da red. prov. Alto Casertano – Matesino & d”

About these ads