Venafro(Is)- Nel corso della settimana corrente i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e della Direzione Provinciale del Lavoro di Isernia hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria del capoluogo Pentro 6 persone, tra cui cinque responsabili della sicurezza di altrettante imprese operanti in un cantiere per la realizzazione di impianto di generazione di energia elettrica da fonti alternative, tutti per omessa predisposizione di misure idonee a vietare l’ingresso dell’area di cantiere ad estranei e quindi finalizzate ad evitare incidentalità. Un sesto datore di lavoro del settore dell’edilizia civile, del basso Volturno è stato segnalato invece alla stessa A.G. per omesso versamento delle ritenute previdenziali degli operai agli enti preposti (INPS ecc.). Nel corso del controllo e della conclusione della fase degli accertamenti, sono stati recuperati contributi e premi assicurativi per gli enti suddetti (Inps, Cassa Edile, Inail) per un importo superiore ad euro 7000 (settemila). Una azienda di origine campana operante nel settore dell’impiantistica della distribuzione di gas sul capoluogo Pentro invece è incorsa in un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale per aver utilizzato un lavoratore in “nero”. Al responsabile della società sono state notificate infrazioni per un ammontare superiore a cinquemila euro. (Comunicato da COmandante Reparto Operativo Carabinieri Isernia)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”