Alife(Ce) – Il Comune di Alife ha partecipato al Salone Internazionale Svizzero delle Vacanze di Lugano, riscuotendo un enorme successo di pubblico. A rappresentare l’ente è stato il consigliere delegato al turismo, Marco Bergamin (nella foto). Il Salone ha chiuso quest’anno con 43 mila visitatori in tre giorni, registrando un aumento di tremila

visitatori rispetto alla scorsa edizione. L’Amministrazione ha prontamente colto l’occasione di promozione del nostro territorio, portando Alife fuori dal proprio ambito per far conoscere le enormi potenzialità della nostra offerta turistica e culturale. A rappresentare il Comune al Salone è stato il Consigliere con delega al Turismo Marco Bergamin: “Alife ha riscosso un enorme successo di pubblico – ha affermato Bergamin – non soltanto per l’eccellenza delle aziende che abbiamo promosso, ma soprattutto per lo stupore e l’interesse dei visitatori nello scoprire in Alife un luogo con un patrimonio storico, naturalistico e gastronomico così ricco”. Un’attività di promozione che porta quindi per la prima volta Alife all’attenzione di un pubblico internazionale, primo passo per fare del nostro territorio una meta turistica ambita. L’obiettivo pienamente raggiunto era infatti non soltanto quello di far conoscere il nostro patrimonio ad un pubblico concretamente interessato, ma anche di fornire nuovi sbocchi economici alle aziende che hanno inteso partecipare gratuitamente con la messa a disposizione di degustazioni dei prodotti. Grande successo hanno riscosso i prodotti di Messidoro, Apicoltura Codone Sofia e del Tondello del Matese, oltre all’offerta turistico-ricreativa di Vernelle Country Resort. “Il nostro territorio è talmente ricco di potenzialità che è un peccato trascurare le possibilità di sviluppo date da un’adeguata offerta turistica – continua il consigliere Bergamin – così come è impensabile che il nostro territorio possa essere conosciuto e apprezzato senza promozione. Al Salone erano presenti una miriade di Comuni, anche molto più piccoli del nostro e con poche attrattive rispetto a noi che però hanno ben compreso le potenzialità di una manifestazione così importante”. Un aiuto prezioso che ha contribuito a destare la curiosità dei numerosissimi visitatori dello stand alifano (stimati in oltre 8 mila presenze) è venuto dalle spettacolari grafiche in tour virtuale 3D della Cattedrale di Alife, ad opera del Geometra Dante Occhibove e dalle belle immagini della Città messe a disposizione da Gianni Parisi. La partecipazione ha rappresentato una concreta possibilità di sviluppo del territorio a fronte di un costo per l’Ente irrisorio rispetto ai benefici; basti pensare che il Comune ha dovuto sostenere soltanto i costi dello stand in quanto viaggio, vitto, alloggio, allestimento stand e tutte le altre spese sono state sostenute in linea personale dal Consigliere.(Comunicato da ufficio stampa Sindaco G. Avecone)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”