ISERNIA– Un operaio 34enne di origine straniera ma da qualche anno residente con la famiglia nel capoluogo Pentro è stato tratto in arresto dagli uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Isernia per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali oltre che minaccia.
Nella notte tra domenica e lunedì la moglie dell’uomo una 33enne della stessa origine, chiedeva l’intervento dell’Arma del Comando Provinciale, presentandosi presso la caserma di via Ponte S.Leonardo, ove invocava aiuto a seguito di aggressione del congiunto che l’aveva anche allontanata dall’abitazione lasciandola fuori casa al freddo.
I militari che provvedevano a far sottoporre alle cure necessarie la donna presso il locale nosocomio, ove veniva riscontrata affetta da stato ansioso e lesioni guaribili in una decina di giorni e provvedevano contestualmente a rintracciare l’uomo che veniva tratto in arresto per i reati innanzi menzionati.
Lo stesso è stato presentato nella mattinata all’udienza odierna dinanzi al Tribunale di Isernia ove l’arresto è stato convalidato, mentre per il giudizio di merito, ad istanza dei termini da parte della difesa, il Giudice ha fissato l’udienza alla data del 21 febbraio prossimo. Nel contempo, con la scarcerazione dell’arrestato il Tribunale ha decretato la misura dell’allontanamento dell’uomo dal domicilio coniugale.

FOTO DI REPERTORIO.