Piedimonte Matese(CE)- Una grande folla ha salutato ieri sera in piazzetta Annunziata i componenti della lista Piedimonte Democratica guidati dal candidato sindaco Vincenzo Cappello. Per il suo secondo comizio la lista n.1 ha scelto uno dei luoghi più noti del quartiere Vallata, dove Cappello propose ai cittadini il programma elettorale anche alle Amministrative del 2007, e che negli ultimi cinque anni in più di un’occasione è stato oggetto delle attenzioni dell’Amministrazione uscente, come dimostrano gli interventi tuttora in corso nel rione. Ad aprire il dialogo con l’elettorato è stato il candidato Marcellino Iannotta, che ricordando la figura di Dante Cappello (“patriarca del territorio, mi ha insegnato a stare vicino alla gente”) ha sottolineato la volontà dimostrata dall’Amministrazione Cappello di mantenere fin dall’inizio le promesse elettorali. Sulla stessa lunghezza d’onda Attilio Costarella e Fernando Catarcio, assessori uscenti, che si sono invece concentrati sulla centralità delle somme derivate dalla rinuncia alle indennità di carica (“l’Amministrazione ha realizzato un miracolo per la città”, ha detto Costarella) e sulle iniziative, ricordate da Catarcio, promosse dall’Amministrazione per riportare vitalità al quartiere, come il trasferimento della Pro Loco ‘Vallata’ e del centro polivalente ‘Terza Età’, assieme al supporto continuo della ‘Festa del Catuozzo’. Accorato l’intervento di Costantino Leuci, anch’egli amministratore uscente: “Proprio in questa piazza cinque anni fa ebbi modo di indicare la necessità di riportare dignità a questo quartiere. Ricordo l’episodio dell’auto abbandonata in piazzetta Pioppetelli, ebbene adesso quella piazza è divenuta uno dei luoghi simbolo di Vallata. Abbiamo partecipato a quel processo di ritrovamento dell’orgoglio di appartenere a questa zona della città che oggi è più bella. Il vecchio ospedale è finalmente rinato, la scuola ‘Ventriglia’ è divenuta un vanto per il rione, da poco sono incominciati i lavori alle cortiglie, e abbiamo sostenuto la ‘Festa del Catuozzo’, diventata ormai la Festa della città”.
Infine il conclusivo discorso di Vincenzo Cappello: “Ritorniamo nuovamente in questa piazza per riconfermare il vostro consenso, dopo cinque anni di buona amministrazione”. Ha esordito così il sindaco uscente, passando poi in rassegna alcuni tra i risultati più importanti raggiunti dall’Amministrazione da lui guidata, come la raccolta differenziata, gli interventi alla viabilità su gran parte della strade cittadine, l’acquisto del complesso ex salesiano, e il concreto riavvio del progetto del parcheggio interrato in piazza De Benedictis. “Abbiamo intenzione di rispettare tutti i nostri impegni, come accaduto finora. Siamo intervenuti per la scuola dell’infanzia in via Paterno, in quella di via Cupa dove abbiamo realizzato un nuovo refettorio, e sulla ‘Ventriglia’, per la quale sono in corso le procedure di affidamento dei lavori, e vogliamo fare ancora tanto. Tra i nostri progetti c’è la risistemazione del basolato di via Scorciarini Coppola, gli interventi alle cortiglie del quartiere, già avviati, per la risistemazione della rete idrica e fognaria, e della regimentazione delle acque piovane. Nella piazzetta Pioppetelli è partito il cantiere per realizzare il nuovo campetto, e anche in via Matese sono previste, con inizio nei prossimi giorni, le opere nel secondo tratto con il rifacimento dei marciapiedi e la ristrutturazione del cavalcavia all’incrocio con via Paterno. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per continuare a cambiare in meglio la città”.

Ufficio stampa
Piedimonte Democratica

VOTA il SONDAGGIO: Chi lista Vincerà?

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”