Valle Agricola(CE)- “ Ora basta”. Sono passati 30 giorni dal fallimento dell’Acms, caos e sempre piu’  caos per i trasporti pubblici dell’Alto Casertano, che collegano alcuni comuni del Matese con i centri di Piedimonte Matese, Caserta, Napoli, Venafro.   Il degrado dell’ Azienda Consortile si trascinava ormai da anni, ma in questi ultimi giorni ha raggiunto il culmine con l’interruzione del servizio di Trasporto Pubblico. Tale situazione sicuramente penalizza non poco i comuni del Comprensorio matesino, ed in particolare l’Alto Matese,(Valle Agricola, Letino, Gallo Matese ecc.),dove i pochi collegamenti con i vicini centri di Piedimonte Matese, Caserta e Venafro, rappresentano l’unica possibilità per poter assicurare alla locale popolazione, un seppur minimo ma indispensabile collegamento con i piu’ vicini comuni ove esistono Istituti scolastici, Uffici Pubblici e Strutture Ospedaliere.  Dal sito della Provincia leggiamo che “la Provincia, nella vicenda dei trasporti  e dell’ex Acms, ha fatto tutto quello che era di sua competenza. Abbiamo impugnato l’affidamento delle linee del trasporto pubblico locale alla Clp operato dalla Regione Campania per evitare che in futuro si vengano a creare dei conflitti di competenze, che si rivelerebbero di difficile risoluzione. Questa nostra iniziativa, pero’, non ha comportato alcun rallentamento nella ripresa del regolare servizio di trasporto pubblico locale e non ha costituito un pericolo né per i lavoratori né per il servizio.” E i comuni isolati da un mese, come Valle Agricola, Letino, Gallo Matese, il Presidente della Provincia è a conoscenza di questo? o guarda solo i sondaggi del Sole 24 Ore, i Magistrati, il Prefetto sono a conoscenza di questo problema? o guardano altrove. Le popolazioni di questi comuni, insieme agli Amministratori comunali, già assillati dalla grave crisi economica, gridano forte ORA BASTA, fate qualcosa, risolvete i problemi in fretta, se ci sono, e ripristinate subito il servizio appena cessato. L’assunzione degli autisti, la mobiltà, la proprietà dei bus, l’appalto della Regione Campania, la gente è stanca, stufa ed esasperata. Con quale coraggio e con quale faccia , voi personaggi della Politica , un giorno vi presenterete nei nostri comuni per parlare di politica, è assurdo e inimmaginabile una situazione alquanto scandalosa. Capisco i tempi tecnici del fallimento di una azienda, ma signori miei, stiamo parlando di un Servizio Pubblico, per alcuni comuni, e qui mi ripeto, tra cui Valle Agricola, è l’unica possibilità per assicurare alla popolazione un indispensabile collegamento con i vicini comuni, ove esistono Istituti Scolastici, Uffici Pubblici e Strutture Ospedaliere. Sono passati trenta giorni, neanche un comunicato dagli organi competenti per l’interruzione del servizio, Vergogna, pensate solo al vostro orticello. Sapevate , che prima o poi , questa Azienda falliva, sapevate pure, quali tempi tecnici occorrevano per risolvere il problema, bastava, che, chi aveva la competenza e la responsabilità, informava tutte le parti  per intraprendere insieme, in un periodo di emergenza, un servizio minimo essenziale per le popolazioni che erano prive di qualsiasi trasporto pubblico, in questo caso i cittadini capivano e accettavano la situazione. Ma, avete agito come quelli, che, quando non vogliono affrontare in faccia il problema per risolverlo, guardano da una altra parte, tanto non succederà mai nulla, la responsabilità e la competenza è sempre di altre persone. Invitiamo, qualcuno di buona volontà, a verificare , se ci sono delle responsabilità precise, per farli pagare fino all’ultimo centesimo, come stanno pagando i cittadini di Valle Agricola, Letino, Gallo Matese ecc., che, per mandare i loro figli a Scuola stanno sopportando sacrifici economici oltre ogni ragione.

Per tutto cio` la gente  del Comprensorio Matesino, tra cui Valle Agricola grida forte “ORA BASTA”

Pezzullo Lorenzo. Assessore Comune Valle Agricola

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”