Piedimonte Matese(Ce)- Ancora una volta una forte partecipazione di cittadini ha seguito il comizio della lista Piedimonte Democratica tenutosi nella frazione di Sepicciano il 30 aprile.
In piazza De Gasperi il candidato sindaco Vincenzo Cappello e i componenti della lista hanno ricordato ciò che di buono l’Amministrazione uscente ha svolto per la città e in particolare per la sua popolosa frazione, ma anche alcuni dei progetti futuri che Cappello spera di portare a conclusione per migliorare visibilmente la vita a Piedimonte Matese.
Primo saluto e intervento è stato quello di Attilio Costarella. “Il miglior messaggio che possiamo lasciarvi è rappresentato dalle opere che abbiamo realizzato”, ha detto l’Assessore uscente, ricordando anche il progetto dell’autocostruzione associata che vedrà la luce proprio nell’area di Sepicciano.
Parola, poi, a un altro amministratore uscente, Alfredo De Rosa, che ha sottolineato l’impegno dell’Amministrazione per Sepicciano e per valorizzare il turismo (“abbiamo cercato di creare un indotto economico”); in qualità di delegato allo sport ha ricordato i successi ottenuti dai giovani campioni locali nel nuoto, motociclismo, calcio, tennis, pugilato, podismo, e portando anche l’esempio dell’importanza crescente acquisita dalla  ‘Gran Fondo del Volturno’, aggiungendo che “la Regione Campania finanzierà un defibrillatore al Comune, strumento utile allo sport di Piedimonte”.
Dopo un intervento della quota femminile della lista Danila Perri (“la forza di Vincenzo Cappello e della sua Amministrazione è stata quella di aver recuperato il rapporto con il cittadino, per una politica di vicinanza alla gente”), è toccato poi al candidato sindaco Vincenzo Cappello concludere il partecipato incontro pubblico: “Quando ci siamo insediati cinque anni fa abbiamo trovato un Comune sull’orlo del dissesto, in una condizione disastrosa con anni di arretrati e di finanziamenti che andavano persi. Siamo riusciti a recuperare il tempo perduto e a programmare quello che poteva sembrare un sogno irrealizzabile”.
Cappello ha rammentato i successi ottenuti dall’introduzione della raccolta differenziata e dalla rinuncia alle indennità di carica: “Siamo stati forse i primi nel 2007 a rinunciare ai compensi di amministratori, ci sembrava una piccola cosa ma dopo qualche anno i media nazionali hanno cominciato a parlare di noi. Centomila euro sembravano pochi, e invece ci hanno permesso di intervenire nel sociale, cultura e alcune opere pubbliche, andando a compensare i tagli nazionali e regionali, soprattutto nel sociale, con il progetto di contrasto alla povertà nonché con i rimborsi alle tasse universitarie ad alcuni studenti in difficoltà economica”.
Cappello ha ricordato anche un altro grande risultato ottenuto negli ultimi giorni: “Questa mattina sono ripresi i lavori al parcheggio interrato di piazza De Benedictis. In tre, quattro anni siamo riusciti a risolvere le questioni burocratiche e a reperire le risorse per pianificare la ripartenza del progetto che restituirà l’oratorio ai giovani della città, a cui per troppo tempo è stato negato”. Poi gli obiettivi per Sepicciano: “Per questa zona della città c’è stata particolare attenzione, abbiamo asfaltato strade, sistemato e ampliato l’illuminazione e la rete idrica e fognaria in alcune aree del quartiere, ma pensiamo di poter fare ancora di più. Vogliamo risolvere definitivamente le criticità estive nella turnazione notturna per l’erogazione dell’acqua, facendo uso anche del finanziamento concesso dalla Regione Campania, e fare in modo che nei prossimi cinque anni vengano risistemate le altre strade, come via Pizzone, via Torelle, via Limate, via Pereconfreda, via Madonna di Loreto, ecc. Sono opere in cantiere che speriamo di riuscire a porre in essere. Vogliamo che la città ritorni ad essere quella piccola Svizzera che tanti ci invidiano, tranquilla, serena e pulita, ecco perché abbiamo bisogno nuovamente del vostro consenso, che sicuramente riceveremo”.

Ufficio stampa
Piedimonte Democratica

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”