Squille(Ce)- ALLARME ANTENNA KILLER a SQUILLE? Camillo GIARDULLO mette in guardia e chiama la comunità alla mobilitazione. Queste le parole del Sig. Camillo GIARDULLO, uno dei pochissimi cittadini attivi e vigili della comunità di Squille, nativo del comune di S. Angelo d’Alife,  che dopo essere venuto a conoscenza su quanto si sta progettando di realizzare a breve,  mette in guardia la comunità. Riportiamo il primo commento del Giardullo, attraverso il quale viene interpellata l’Amministrazione e invoca una manifestazione di protesta contro l’ennesimo scempio ambientale: “Ho saputo di recente che a Squille, si sta installando un’ antenna ripetitore (addirittura due) alta circa 25 metri. Molta gente compreso il sottoscritto è allarmata e fortemente preoccupata vista la pericolosità per la salute di tutti noi cittadini. Qualcuno potrebbe dire il contrario, che cioé l’antenna non è affatto pericolosa, ma non é ffatto così. Non siamo stupidi, siamo perfettamente consci e consapevoli che a lungo andare  la presenza di un mostro del genere arreca danni irreversibili alla salute come già accaduto in altri paesi da me conosciuti. A tal proposito mi permetto di invocare in primis l’Amministrazione Comunale, che ha il dovere di informare i cittadini su quello che si sta decidendo e progettando, visto che in questa situazione chi ci andrà di mezzo saremo tutti. Le malattie  infati colpiscono tutti e i soldi non preservono di certo l’uomo dall’ ammalarsi di cancro e altre malattie. Faccio appello alla mobilitazione. Mi rivolgo pertanto a tutte le associazioni locali e a tutti i cittadini sensibili che hanno a cuore il benessere e la salute dei propri cari. Mobilitiamoci prima che sia troppo tardi, prima cioé che l’ antenna venga installata. Chi a rimetterci vita e salute saremo sempre e solo noi cittadini e in particolare i nostri figli,  che ne pagheranno solo tristi conseguenze. Non possiamo permetterlo!  Scongiuriamo l’ennesimo scempio ambientale, cerchiamo di unirci per tutelare l’unica cosa che ci resta: la vita e la salute!”. Questo l’accorato appello del Sig. Giardullo. Siamo in attesa di conoscere gli sviluppi della vicenda. Ovviamente il nostro portale, di spirito ambientalista, é a disposizione per tutte le azioni che i cittadini intenderanno mettere in atto per bloccare quest’ ennesima beffa a danno dei cittadini,  il cui scopo é quello di arricchire le solite tasche di signorotti, politici e imprenditori locali. (Comunicato da redazione cronaca Alto Casertano)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”