Ruviano(Ce)– Si sono celebrati domenica 15 Luglio 2012 pomeriggio i funerali dell’ Assitente Capo della Polizia di Stato Andrea D’Agostino, 39 anni, deceduto venerdi pomeriggio scorso nell’incidente verificatosi alla periferia di Alvignano, lungo la strada provinciale a scorrimento veloce Piedimonte Matese- Ponte dei Briganti- Villa Ortensia. D’Agostino, 39enne poliziotto di Ruviano, prestava servizio presso l’ufficio Volanti della Questura di Napoli. Erano da poco trascorse le 14 di venerdi 14 Luglio quando l’agente, mentre si trovava alla guida del suo scooter Piaggio Beverly 300 in via Genovesi, poco dopo il distributore Ip, si è scontrato frontalmente, per cause ancora da chiarire, contro un fuoristrada Ford Maverick guidato da Carlo Giordano, un agricoltore 58enne di Alvignano. L’impatto è stato violentissimo e il centauro, nonostante indossasse il casco (volato via appena dopo lo schianto con la jeep), è stato sbalzato lontano per diversi metri prima di rovinare malamente sull’asfalto. A seguito dello scontro frontale, D’Agostino ha riportato un forte trauma cranico con vistose perdite di sangue e molteplici fratture agli arti inferiori e superiori, oltre che lesioni agli organi interni, tanto che le sue condizioni di salute sono apparse da subito disperate agli automobilisti. Il conducente del fuoristrada ha prestato soccorso al 39enne ed allertato un’ambulanza del Pronto Intervento 118 giunta dalla vicina Caiazzo in pochi minuti insieme al personale medico che ha tentato immediatamente di rianimare il poliziotto e con l’utilizzo del defibrillatore il cuore ha ripreso a battere. Ma la speranza di strappare ad un destino crudele il centauro è durata poco perché il suo corpo è giunto ormai senza vita al pronto soccorso dell’ospedale “Ave Gratia Plena” di Piedimonte Matese, dove i medici non hanno potuto fare altro che constatarne l’avvenuto decesso. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Radiomobile agli ordini del capitano Salvatore Vitiello e della locale stazione di Alvignano guidata dal luogotenente Nicola Marsilio per tutti i rilievi del caso e per ricostruire l’esatta dinamica dello schianto, con le indagini che hanno ora il compito di fare luce piena su come sono andate le cose. Su disposizione del magistrato di turno presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, lo scooter ed il fuoristrada sono stati posti sotto sequestro, mentre la salma è stata trasferita presso l’Istituto di medicina legale di Caserta e domenica é stata liberata per permettere lo svolgimento dei funerali tenutisi presso la Chiesa San Leone Magno di Ruviano alle 16,30. Le esequie sono state celebrate dal parroco don Lucio D’Abbraccio. Alle ore 16.30 di domenica scortato quindi dai suoi colleghi della polizia di stato, il feretro del giovane 39enne Andrea D’Agostino è giunto nella chiesa di San leone Magno in Ruviano. Durante la celebrazione eucaristica, il parroco del paese Don Lucio D’Abbraccio, ha ricordato il giovane Andrea come una persona molto sensibile, buona, disponibile, allegra, altruista e con un grande cuore. Inoltre, rivolgendosi alla famiglia di Andrea, ha detto loro che il loro figlio, anche se non sarà più presente fisicamente accanto a loro, continuerà a camminare spiritualmente accanto a tutte le persone che lo hanno voluto bene e indicherà loro che l’unica strada da seguire è quella di Gesù Cristo che è la Via, la Verità e la Vita che conduce al Padre. Alla cerimonia religiosa erano presenti il Questore della Provincia di Napoli Dott. Luigi Merolla; il Dirigente Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli Dott. Eduardo Battista; il Sindaco di Ruviano Roberto Cusano; numerosi poliziotti e una chiesa gremita da una moltitudine immensa di persone. “Questa presenza così numerosa- ha ricordato Don Lucio- sta a significare quanto Andrea e i suoi familiari siano amati e rispettati da tutto il popolo di Ruviano”. Andrea viveva nel piccolo centro ruvianese con il papà Giovanni, la mamma e le sorelle Valeria ed Antonella. Una famiglia sprofondata improvvisamente nel baratro del dolore. Alla famiglia D’Agostino, da questo portale d’informazione si desidera esprimere il più profondo cordoglio per l’immane tragedia accaduta. (Comunicato a cura dell’ ufficio stampa Sindaco di Ruviano R. Cusano)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”