Ailano(Ce)- DOPO SEI MESI DAI PRELIEVI FATTI DALL’ARPAC ALLA PRESENZA DEI VIGILI DI VAIRANO, ANCHE SU PRESSIONE DEI NOE CUI INSISTENTEMENTE AVEVAMO ATTIVATO, FINALMENTE ABBIAMO L’ONORE E IL PIACERE DI CONOSCERE I RISULTATI DELLE ANALISI FATTE SU PRELIEVI IN LOCALITA’ VERDESCA, NEI PRESSI DELLA DIGA E SU CUI, COME RICORDERETE ABBIAMO FATTO UNA LUNGA ATTIVITA’ DI DENUNCIA. COPIA DELLE ANALISI SONO STATE CHIESTE DALL’ATTUALE SINDACO SU NOSTRA INSISTENZA. PER LA VERITA’ AL COMANDO VIGILI ERANO GIUNTE A FINE MAGGIO, NON UFFICIALIZZATE PER UNA PICCOLA DISATTENZIONE COMPRENSIBILE; IN OGNI CASO SE NON SEI MESI SEMPRE CINQUE SONO, DAL MOMENTO CHE I RISULTATI SONO PRONTI DAL 25 DI GENNAIO. QUI LA PRIMA DOMANDA, PERCHE’ IL COMANDO FORESTALE DI VAIRANO NON HA NOTIFICATO NEL TEMPO DOVUTO I RISULTATI? SI ASPETTAVA CHE CHIUDESSE LA DIGA PER OCCULTARE TUTTO? LA COSA E’ GRAVE, ASSAI GRAVE, VOGLIAMO SAPERE ANCHE QUANTO HA PESATO IL CONSORZIO DI BONIFICA. COMUNQUE POI TUTTO RIEMERGERA’ E SE NON ACCADE CONOSCIAMO IL POSTO E PRETENDEREMO CHE SI SCAVI. DAI RISULTATI NOTIFICATI LE SOSTANZE NOTORIAMENTE PERICOLOSE COME ARSENICO, PIOMBO, CADMIO ECC. SONO TUTTE PRESENTI MA IN VALORI AL DI SOTTO DI QUELLI CONSENTITI DALLA LEGGE. LA NOTA DELL’ARPAC INVECE SOTOLINEA POI LA PRESENZA ECCESSIVA DEI VALORI DI FERRO E DI ALLUMINIO. PER ESSERE PRECISI IL FERRO E’ PRESENTE IN VALORI 100(CENTO VOLTE QUELLI CONSENTITI E L’ALLUMINIO 3(TRE) VOLTE. NON E’ AFFATTO POCA COSA E PER NIENTE MENO PREOCCUPANTE. SI POTREBBE ANCHE CAPIRE LA PRESENZA DI FERRO MA DI ALLUMINIO ALLO STATO PURO? NON CI RISULTA ABBIAMO MINIERE DI BAUXITE. INOLTRE VA RICORDATO CHE SONO ANNI CHE GLI AMBIENTALISTI HANNO RISCONTRATO QUESTE STRANE FUORIUSCITE; QUESTO FERRO E QUESTO ALLUMINIO NON SI ESAURISCONO MAI? INOLTRE ANCORA I PRELIEVI SONO STATI FATTI IN ACQUA DI SUPERFICIE E NON FURONO PRESI I COPIOSI SEDIMENTI PER ANALIZZARLI, COME SI VEDE DALLE FOTO, CHE TRA L’ALTRO SONO PRESENTI IN UN’AREA DI CIRCA 50 METRI. INFINE, LEGGENDO LE ANLISI NON CI RISULTA SIANO STATI ANLIZZATI NITRI E NITRATI CHE INVECE L’UNIVERSITA’ DI CASSINO NE AVVISAVA UNA FORTE PRESENZA. PER CONCLUDERE UNA DOVUTA DOMANDA A TUTTI I BEN PENSANTI, I SAPUTI E QUANTI HANNO CERCATO DI SMINUIRE QUANTO DENUNCIATO PER MESI; PENSATE CHE BISOGNA SCAVARE PER VEDERE COSA C’E’ LA SOTTO, DANDO CREDITO A CHI BRUCIO’ CON GEOMETRIA PERFETTA LA STERPAGLIA SENZA VITA DELL’AREA DI 50 METRI PER FARCI NOTARE CHE VI ERA TERRENO DA RIPORTO E PER DIRCI GUARDATE QUA SOTTO? O PEGGIO, PER OCCULTARE PROVE?
Vairano li 13 luglio 2012-07-14

Lino Martone (Gruppo TORRE)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”