Ruviano(CE)- Alle ore 19.30 del giorno 26 luglio, festa dei santi Gioacchino ed Anna, genitori della Beata Vergine Maria, al termine della celebrazione della messa, Don Lucio D’Abbraccio, parroco del paese, ha ringraziato le sorelle Illiano per la loro preziosa collaborazione nella chiesa di San Leone Magno in Ruviano. Nonostante la vostra età, ha detto don Lucio, voi, care Pasqualina e Rosolina, siete un dono di Dio per quello che fate. Per 50 anni, ha continuato Don Lucio, vi siete dedicate alla casa del Signore e, questa sera, tutta la comunità di Ruviano vi ringrazia per quello che avete fatto e per quello che continuerete a fare.
Subito dopo è stato letto un ringraziamento. Ringraziamento voluto e fatto dal parroco e dalla comunità.
Il testo del ringraziamento è il seguente:
Da 50 anni, Pasqualina e Rosolina Illiano, sono qui in questa comunità parrocchiale a prestare servizio in questa Parrocchia e tutti possiamo constatare la loro disponibilità e ardore apostolico nelle varie iniziative che vengono programmate e realizzate.

L’Eucaristia che abbiamo appena celebrato ha avuto un significato particolare; se è vero infatti che il termine Eucaristia significa ringraziamento, quest’anno per la nostra Comunità parrocchiale il motivo per ringraziare è duplice.

In primo luogo vogliamo certamente rivolgere il nostro grazie a Dio per il dono di Maria, Madre verso la quale rivolgiamo continuamente il nostro sguardo di figli affinché ci protegga sempre. In secondo luogo quest’anno presentiamo il nostro ringraziamento al Padre per le nostre care sorelle “Pasqualina e Rosolina” Illiano, che da 50 anni svolgono il loro assiduo servizio parrocchiale nella Parrocchia di San Leone Magno, Papa.

Il vostro servizio in favore del popolo cristiano lo svolgete con passione, fede e bontà; tre parole che credo sintetizzino bene questo lunghissimo percorso che avete compiuto.

Passione; perché 50 anni sono un periodo lunghissimo. Occorre essere davvero appassionati per partecipare a tutte le attività parrocchiali e, in modo particolare, per tenere sempre pulita la casa di Nostro Signore Gesù Cristo per un così lungo periodo.

Fede; perché partecipate assiduamente a tutte le celebrazioni Eucaristiche.

Bontà; forse a parole questo può sembrare poco, ma nei fatti è tantissimo, perché vuol dire poter fare affidamento su due persone che, nonostante la loro età, sono sempre disponibili e pronte a mettere le proprie capacità al servizio degli altri.

Per questo care Pasqualina e Rosolina, vogliamo dirvi un grande grazie per tutto quello che avete fatto in questi 50 anni e che siamo certi continuerete a fare per la nostra Comunità parrocchiale; l’augurio mio e di tutto il popolo di Ruviano, è che questo cammino, che voi due sorelle avete fatto insieme, possa ancora proseguire a lungo.

Vi affidiamo a San Leone Magno, Patrono e Protettore di questa Comunità, ai Santi Gioacchino ed Anna, genitori della Gran Madre di Dio Maria SS.ma, e alla Beata Vergine Maria, consapevoli che il suo sguardo benigno non cesserà mai di proteggervi e accompagnarvi lungo il vostro cammino.

Subito dopo il ringraziamento, Don Lucio ha dato lettura del telegramma inviato alle sorelle Illiano, dal Santo Padre Papa Benedetto XVI a firma del Cardinale Tarcisio Bertone Segretario di Stato di Sua Santità.

Il testo del telegramma è il seguente:

ALLE SIGNORINE PASQUALINA E ROSOLINA ILLIANO CHE DA CINQUANTA ANNI SVOLGONO ASSIDUO SERVIZIO PARROCCHIALE NELLA PARROCCHIA DI SAN LEONE MAGNO PAPA IN RUVIANO SOMMO PONTEFICE BENEDETTO XVI ESPRIME COMPIACIMENTO PER GENEROSO SERVIZIO IN FAVORE POPOLO CRISTIANO ET MENTRE INVOCA DAL SIGNORE RINNOVATA EFFUSIONE FAVORI CELESTI AUSPICA CONTINUE SPIRITUALI CONSOLAZIONI ET DI CUORE IMPARTE LORO SPECIALE BENEDIZIONE APOSTOLICA ESTENDENDOLA VOLENTIERI AT CODESTA COMUNITA’ PARROCCHIALE RACCOLTA IN PREGHIERA. FIRMATO: CARDINALE TARCISIO BERTONE SEGRETARIO DI STATO DI SUA SANTITA’.

Dopo applausi e commozione, l’assemblea si è sciolta e si è ritrovata insieme per condividere un momento di agape fraterna.(Comunicato stampa da segreteria parrocchia)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”