Pubblichiamo di seguito il Comunicato pervenutoci inerente alla Smentita dell’ articolo apparso sul quotidiano Gazzetta di Caserta in data 29/08/2012 intitolato “ Parco del Matese, la censura di De Nicola”

Egregio Direttore,
leggo con stupore l’articolo apparso sul quotidiano che ella dirige, a firma di tale Nuti Marilina, per il contenuto totalmente non veritiero e fuorviante rispetto alla reale situazione dei fatti che di seguito le espongo con richiesta di tempestiva pubblicazione e, comunque, fatto salvo ogni diritto.
Premetto che l’Ente Parco pubblica gli atti propri, e quelli di altri Enti su relativa richiesta, sia all’Albo Pretorio tradizionale che all’Albo Pretorio on line, pertanto l’utenza, attraverso il sito ufficiale dell’Ente http://www.parcoregionaledelmatese.it, può prenderne visione.
Durante il primo periodo di Presidenza (01/03/2012 – 14/04/2012) ho avuto modo di constatare personalmente la funzionalità del servizio sopra descritto.
Reinsediatomi nell’ incarico di Presidente dell’Ente soltanto dal 16 Luglio u.s., i dipendenti dell’ Ente mi rappresentavano che non funzionava più né la posta elettronica del Parco, né la pagina ufficiale, né, tantomeno, l’accesso all’ albo Pretorio on line. Infatti, al tentativo di consultare gli atti pubblicati attraverso la nostra pagina ufficiale, si verifica un messaggio di errore che rimanda ad un sito indicato http://www.terradilavorocst.com il quale avverte che l’indirizzo richiesto non risulta in tale server. Ho provveduto a contattare tempestivamente sia la società Aruba S.p.A. che gestisce il dominio del sito, sia http://www.terradilavorocst.com : la prima mi ha riferito di aver già a suo tempo comunicato al Parco, via e mail, la disattivazione per mancato rinnovo di due servizi scaduti in data 27/06/2012; l’altra società, che gestisce l’albo Pretorio on line, ha riferito invece che il servizio di pubblicazione era stato abilitato solo temporaneamente con la funzionalità di prova e quindi bisognava ufficializzare il contratto con il relativo versamento degli oneri dovuti, cosa quest’ultima mai fatta con le conseguenze del caso.
Ovviamente ho provveduto immediatamente a rinnovare tutti i servizi scaduti e ad avviare la stipula di una convenzione con la società Terra di Lavoro CST per il ripristino delle pubblicazioni on line. Appare superfluo precisare che gli atti sono stati sempre e comunque pubblicati in forma cartacea all’Albo Pretorio tradizionale.
Quanto al non ben definito “blitz delle fiamme gialle matesine” cui la stessa autrice dell’articolo fa riferimento, preciso che nulla di simile è avvenuto durante la mia gestione e che, verosimilmente, la stessa abbia voluto riferirsi alle attività di controllo svolte dalla Guardia di Finanza durante le precedenti gestioni.
In ragione di quanto sopra è evidente che il contenuto dell’articolo in questione non corrisponde assolutamente alla realtà perché trattasi, come dimostrato, di circostanze, adempimenti e fatti di diversa natura e comunque riferiti ad un periodo precedente la mia gestione ed estranei alla mia persona.
Il Presidente del Parco Dott. Umberto De Nicola

Ai sensi dell’art. 6 della Legge 412 del 30/12/1991 ss.mm.ii., la trasmissione via fax del presente documento ha valore ufficiale e non comporta l’invio dello stesso a mezzo vettore postale.

Sede SAN POTITO SANNITICO (CE) – 81016 – Piazza della Vittoria, 31 Tel. 0823786015 Fax 0823543304
info@parcoregionaledelmatese.it http://www.parcoregionaledelmatese.it

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”