CAPUA(Ce) – (di Nunzio De Pinto)  Lo stabilimento OMA SUD, Azienda Aeronautica che opera da anni nel territorio di Capua, aveva un progetto ambizioso e valido, inteso a realizzare piccoli aerei mono e bimotore, dando così maggiore capacità anche al polo aeronautico che andava a realizzarsi intorno al piccolo aeroporto di Capua, ora aperto anche al servizio civile. La realizzazione del suddetto progetto dell’OMA Sud prevedeva un investimento di 70 milioni, di cui una parte concessa con prestito agevolato dal Ministero dell’Economia, creando così nuova ed ulteriore occupazione. Successivamente, il Ministero ha ritirato le proprie garanzie sul mutuo, per cui si sono create notevoli difficoltà con le banche, mentre l’OMA Sud continuava a procedere nella realizzazione del suo progetto di ricerca. Al momento, anche in considerazione delle sue forniture ad aziende del gruppo Finmeccanica, lo stabilimento OMA Sud – che contava di aumentare sensibilmente il suo organico lavorativo, attualmente di circa 150 dipendenti – corre ora il rischio di dover licenziare se non addirittura chiudere, qualora il Ministero dell’Economia non dovesse rivedere la sua posizione. La Segreteria Regionale della Confederazione Cisas, nell’evidenziare alle autorità competenti la grave situazione dell’OMA Sud di Capua, chiede alla Regione ed ai Parlamentari, impegnati nelle cosiddette primarie, di seguire le problematiche del territorio, che dovrebbero rappresentare. (articolo a cura del giornalista Nunzio De Pinto)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”