aumenti tasse 2013Alife(Ce)- (di Raffaele De Sisto) Cari amici Contribuenti e benefattori,del fisco allora qualcosa vi e ancora rimasto in tasca? se si! non preoccupatevi ci penseranno tutti i nuovi aumenti a pulire il portafoglio che già sanguina. Con l’inizio del nuovo anno il tariffario di poste italiane e aumentato, Spedire una raccomandata oggi costa 3,60 euro contro i precedenti 3,30; anche i prezzi lettere aumentano: 70 centesimi contro i 60 , Le tariffe aumentano ma il servizio postale e rimasto uguale “pessimo”. con tutti i nuovi aumenti se prima si facevano salti mortali per arrivare a fine mese, ora non e più sufficiente fare i salti mortali ora ci vogliono i miracoli per arrivare a fine mese. Ma vorrei ricordare ai politici e tecnici, che noi siamo terreni e miracoli non sappiamo come farli, si prega signoria vostra di mostrarci come fare! Ricordo a signoria vostra che ci sono padri di famiglia senza lavoro e stipendio, e chi ha lo stipendio lo avete tartassato cosi tanto che a vedere la busta paga gli vien da piangere. Senza dimenticare gli anziani pensionati vicini alla soglia di povertà. In Italia un italiano su quattro è sulla soglia della povertà. Se la ricetta di questi signori che governano per far quadrare i conti e continuare a spremere i soliti noti, ciò è i poveri pensionati e la classe media dei lavoratori. Nulla di concreto si è fatto per la crescita, politiche strutturali poche e fatte anche male, continuare a prendere solo dalle tasche degli italiani, non può continuare per sempre cosi, gli Italiani non c’e la fanno più ad andare avanti cosi ad un certo punto la corda si spezzerà! Il paese Italia e stato messo in ginocchio. mancanza di liquidità e la prolungata fase di crisi economica che stiamo vivendo e tassazione al inverosimile da parte del governo dei tecnici sono tra le cause che l’Imprese Italiane sono in una crisi profonda, Profondo rosso anche per l’artigianato, senza parlare della crisi dell’edilizia che e ferma completamente e l’agricoltura in Italia e in ginocchio. Signori stiamo parlando dell’ossatura di un paese, quanto questi settori si fermano il paese smette di crescere! Vorrei ricordare al signor monti! che una nazione non si costruisce solo con le banche e le grandi multinazionali, a buon intenditore poche parole!! Distinti saluti. De Sisto Raffaele

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”