Alife(Ce)-  I GRANDI PREDATORI.. Rimborsi ai partiti… quanto costa la macchina elettorale? Facendo delle ricerche su i vari siti su i costi per l’appuntamento alle politiche del 24 e 25 febbraio c’è costata tra i 389 e i 400 milioni di euro. A queste cifre vanno poi aggiunte quelle dei rimborsi ai partiti, la torta che i partiti dovrebbero spartirsi durante la legislatura ammonta, secondo l’Ansa, a 159 milioni. Una somma che verrà ripartita proporzionalmente ai voti presi. Questi sono i rimborsi per i partiti..Eccovi i rimborsi dei partiti più votati: Pd 45.800.00 euro, Pdl 38.000.000, con Monti 15.000,000 e nessuna intenzione di rinuncia, Movimento 5 Stelle 42.700.000, ma rifiuta il rimborso. In questi tempi di austerità e sacrifici queste cifre sono a dir poco agghiaccianti, con la crisi che noi poveri Italiani stiamo attraversando. Ora mi chiedo:  perché noi poveri umani terreni con piccoli stipendi dobbiamo finanziare le campagne elettorali di personaggi che prendono fior fior di quattrini come i deputati? Ci sono poi anche quelli che si permettono di dire che senza finanziamento ai partiti interverrebbero subito i gruppi criminali a finanziarli! Io dico: ma se oggi con tutto ciò che c’è il finanziamento pubblico ai partiti, basta seguire le cronache giudiziarie per vedere la collusione che c’è tra esponenti politici o pubblici amministratori e malavita organizzata, se uno e corruttibile non ci sono finanziamenti pubblici che tengono. “Il lupo perde il pelo ma non il vizio“, questo aforisma spiega che è molto difficile eliminare definitivamente le cattive abitudini ed evidenzia quanto siano enormi e a volte insuperabili le difficoltà che si riscontrano per riuscire a sconfiggere i corruttibili. Loro, i partiti, continuano ad aggrapparsi ai rimborsi elettorali! E noi invece? Oggi, con i venti gelidi che investono il nostro paese, c’è tanta confusione, paura, incomprensione. Sentiamo che non abbiamo nessuno a cui appoggiarci, tutti avvertiamo dentro e negli occhi uno sguardo smarrito e perso, che si trasforma in paura per il futuro che ci aspetta..Oggi questa é  la condizione di un normale cittadino. Distinti saluti, De Sisto Raffaele.

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”