albero2 PIEDIMONTE MATESE(CE)- Ha suscitato molto interesse e partecipazione la prima uscita organizzata sabato 6 aprile 2013 dalla sezione matesina del Club Alpino Italiano nell’ambito del progetto «150 x 150° IL CAI E LA TUTELA DELL’AMBIENTE MONTANO: 150 CASI di Eccellenze e Criticità della Montagna Italianalberoa», presentato agli organi di stampa locali nella conferenza stampa del 3 aprile scorso.
L’itinerario, dal titolo “Il Matese: boschi e criticità”, è stato realizzato dal dott. for. Pio Ciliberti, e si sofferma sulla realtà territoriale matesina dal punto di vista naturalistico, concentrando l’attenzione sulle faggete con tasso ed agrifoglio, sul Bosco degli Zappini, meglio conosciuto come Cipresseta di Fontegreca, sulle leccete pedemontane ed i castagneti.
Durante l’escursione, organizzata in collaborazione con Società Operaia di Mutuo Soccorso e Movimento Ambasciatori di Pace, ed alla quale hanno partecipato soci delle sezioni CAI di Piedimonte Matese e Bojano e non soci, sono stati evidenziate e discusse le principali caratteristiche ambientali dei siti visitati. A proposito dell’ecosistema forestale, è stata rilevata la presenza dei segni convenzionali della “martellata” sugli alberi di faggio cercinati, ubicati nel Piano di Arvaneto, già oggetto di apposita segnalazione da parte della caiCommissione TAM di questa Sezione CAI. Tali alberi saranno dunque abbattuti.
Il progetto “150X150°” consiste in una ricerca su tutto il territorio nazionale delle peculiarità della nostra montagna, con l’obiettivo di raccogliere 150 casi, numero simbolico legato al festeggiamento in corso in casa CAI. I 150 itinerari possono essere “scoperti” linkando sul sito web nazionale http://www.cai-tam.it. Dal sito, scegliendo gli itinerari n. 83 e n. 96, si aprono le pagine google maps relative ai casi matesini, realizzati dalla sezione del Club Alpino Italiano di Piedimonte Matese.
Prossima escursione organizzata dalla sezione CAI matesina nell’ambito del progetto è quella relativa ai “Campi Carsici” programmata per il 5 maggio 2013.
San Potito Sannitico, 14.04.2013
Addetto Stampa Regionale Anna Lisa Golvelli

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”