La dieta può essere un importante fattore di protezione verso le lesioni benigne della mammella.
In questo nuovo studio, svolto dall’Harvard Medical School di Boston, sono stati esaminati un ampio corpus di studi di coorte prospettici che hanno indagato la relazione tra i fattori di rischio durante l’infanzia e l’adolescenza (quali le caratteristiche antropometriche e riproduttive, nonché la dieta e altri comportamenti) e conseguente rischio di patologie benigne del seno.

La patologia benigna della mammella è rappresentata principalmente dalle affezioni infiammatorie, dalla mastopatia fibrocistica, dalle cisti mammarie, dai fibroadenomi, dai papillomi intraduttali. Queste patologie si dividono grossolanamente in “proliferative” (in cui le cellule si moltiplicano rapidamente) e “non-proliferative”.
Le patologie benigne proliferative del seno sono condizioni non tumorali caratterizzate da una veloce moltiplicazione (proliferazione) delle cellule della ghiandola. Anche se non sono di natura neoplastica, aumentano il rischio di sviluppare tumori del seno, dalle 2 alle 4 volte a seconda della tipologia.
Le Patologie non-proliferative del seno, come le cisti, non sembrano essere legate ad un aumento di rischio per tumori del seno.

Nello studio si è concluso che una maggiore assunzione di
– oli vegetali
– frutta secca
– vitamina E
– fibre
e un basso consumo di
– grassi animali
– carne rossa
– alcol
sono associati con un rischio ridotto di patologie benigne del seno. Una maggiore velocità di crescita durante l’adolescenza è associata ad un più alto rischio, mentre non si è trovata alcuna associazione tra l’età del menarca e il rischio di lesioni benigne della mammella. L’aumento dell’attività fisica può anche ridurre il rischio.

FONTE: AuthorsFrazier AL, et al, Preadolescent and adolescent risk factors for benign breast disease, J Adolesc Health. 2013 May;52(5 Suppl):S36-40
LINK: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/23601609/?i=1&from=meat+consumption

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Seguici su Scienza & Veg Salute