fatone mario 2 Mario Fatone un santangiolese DOC che vive a Roma da anni, coltiva la passione per la musica, il suo genere è Hip Hop. Autore di ben 28 brani a breve uscirà un videoclip, attraverso il quale il giovane artista intende lanciare un messaggio di speranza ai giovani disoccupati del sud in attesa di lavoro.  Mario dice che i sogni si possono  realizzare, l’importante è crederci e lottare perchè si realizzino, così come è riuscito lui a coronare il suo sogno. Nell’ambiente musicale è conosciutissimo. Di seguito riportiamo la sua storia, mediante una breve intervista che la redazione cultura del nostro portale ha realizzato.

Come ti chiami e di dove sei?

Il mio nome è Mario Fatone, nasco il 6 aprile dell 1983 a Piedimonte Matese. Mio padre originario di ha vissuto a Piedimonte Matese svolgendo il lavoro di barbiere fin quando non si è sposato. poi si è trasferito a S. Angelo D’Alife dove anche lì ha svolto lo stesso lavoro. Dopo non molti anni, per il bene della famiglia e dei figli decise di trasferirsi a Roma, ed è qui che nasce la mia storia.

Quale è stato il tuo impatto da un comune del sud alla capitale?

Inizialmente mi sentivo un pò smarrito, poi pian piano ho cominciato ad abituarmi alla nuova vita, o meglio alla vita delle metropoli…di lì comincia a nascere in me l’eigenza di potermi esprimere con la musica, la cui passione era da sempre presente nella mia vita.
Ho incominciato ad appassionarmi alla musica Rap. Il mio sogno era comporre brani, suonare nei locali e dopo tanti sacrifici e nello stesso tempo anche tante delusioni provate, mi sono rafforzato dentro e ho cominciato a fare esperienza come dj entrando in tanti locali romani, dove ho incominciato ad assaporare cosa volesse dire avere un pubblico di fronte e delle persone che ti amano e ti fanno sentire ” protagonista” di ciò che fai.

Come poi è nato il trapasso da Dj a cantante Rap?

Dopo l’ esperienza in discoteche, collaborazioni di eventi con “Rete Oro”, decido di cominciare a realizzare il.mio sogno di comporre brani rap. Il mio voleva essere un rap in grado di poter trasmettere un messaggio positivo, quasi un insegnamento. Non ho mai pensato di usare il linguaggio rap per insultare o dire continue parolacce.

Di cosa parli nei tuoi brani? Quali sono gli argomenti che tratti?

Infatti! Nei miei brani parlo di argomenti importanti come l’ Olocausto, proprio questo brano è stato preso a cuore dalla società ebraica.
Parlo ancora di disagio come problemi di lavoro di famiglia o di sogni che un ragazzo possa avere nella vita in un tempo fatto di consumismo. Parlo di amore, di persone che nn ci sono più, di sorrisi di delusioni…

Insomma usi il linguaggio rap per esprimere le tue emozioni

fatone mario rapSi!, E’ un tipo di rap che piace alla gente perchè di stile melodico, che sa toccare dentro.
Con il tempo che è passato ho visto che c’è gente che apprezza il mio lavoro, soprattutto miei vecchi compaesani che adesso sono lontani e   che mi ricordano da piccolo come quel bimbo particolare e strano perché aveva mille sogni nel cassetto da realizzare.

Quanti brani hai composto ad ora?

Oggi ho quasi trenta brani all’attivo, possiedo uno studio dove registro le mie canzoni,
un’ attrezzatura per concerti e telecamere per video clip in hd. Quanto possiedo lo metto anche a disposizione di quei ragazzi che come me coltivano sogni nel cassetto  ma non hanno tante possibilità economiche per  poterli realizzare. io metto a disposizione con il cuore i miei mezzi e strumenti senza scopi economici, perchè sono consapevole che possono far sorridere un ragazzo e realizzare un suo sogno.

E’ molto bello ciò che fai. Sono pochi gli artisti che, oltre a pensare a loro stessi pensano a dare una spinta anche ad altri che sono più indietro. Così dovrebbe essere la vera musica che cambia la gente e cambia il mondo. Caro Mario siamo arrivati quasi al termine di questa bella chiacchierata. Ma prima di chiudere vogliamo pregarti di lasciare un messaggio per i giovani, in particolare per quelli della zona del Matese di cui sei originario, e da cui  nasce anche questo nostro portale d’informazione. Cosa vuoi dire ai giovani?


La cosa che amo dire ai ragazzi del Matese è questa: Se avete dei sogni, credeteci, ma aspettate il momento giusto per realizzarli,  perché come ce l’ho fatta io con tanti sacrifici,  anche voi  potrete arrivare a fare ciò che desiderate.  Non demordete! Non sentitevi mai dei falliti e a motivo di ciò buttarsi in brutte avventure. Non lo fate! Il fallimento della vita è cedere prima che si abbia percorso il tragitto fino in fondo. Non demordete! Continuate a sognare. Ogni sogni costa sacrifici. Se il vostro sogno è vero percorretelo, credeteci, ma non vi lasciate andare allo scoraggiamento. Io amo le mie origini e nei miei “live” ricordo sempre da dove provengo perché grazie anche a ciò che mi ha trasmesso la mia terra che oggi sono diventato quel che sono. Mi sento in possesso di un tesoro, un  grande tesoro. A breve realizzerò un cd che fra tre mesi sara pronto e anche un video clip. I miei brani  e i miei progetti sono visibili sulla mia pagina Mario mc(cliccare qui sopra per aprire la pagina)Sarà un piacere rispondere alle vostre domande.

Grazie Mario un grande in bocca al lupo per tutto!

(dalla redazione cultura di “Alto Casertano-Matesino & d”)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”