LOGO NO BIOMASSE4CALVI RISORTA(Ce) – Giovedì 20 giugno alle 19.00, siete tutti invitati a PARTECIPARE all’ASSEMBLEA del “COMITATO POPOLARE NO CENTRALE A BIOMASSE – AGROCALENO” presso la Piccola Libreria 80mq in via Garibaldi 46, Calvi Risorta (CE).

Un’assemblea operativa dove discutere e confrontarsi sui prossimi passi che il comitato popolare dovrà percorrere per impedire che il BIO-INCENERITORE venga costruito.

E’ chiaro l’attacco che si vuole perpetrare a danno della salute e dell’ incolumità delle comunità locali. Infatti, la centrale non sarà altro che un inceneritore mascherato, visto che la legge permette a questo tipo di impianti di bruciare CDR, meglio conosciute come ecoballe. La situazione è aggravata dai legami che la Iavazzi Srl ha con società addette allo smaltimento di rifiuti.

Tutto ciò a pochi passi dalla centrale Turbogas di Sparanise e da quello che resta di un’analoga centrale sita a Pignataro Maggiore e mai entrata in funzione, a causa di infiltrazioni criminali.

Inoltre, non c’è una reale necessità per la costruzione di una nuova centrale, dato che la produzione energetica della nostra provincia già soddisfa e supera il proprio fabbisogno energetico.
L’esperienza degli ultimi anni insegna: questo impianto non garantirà né crescita, né occupazione, ma sarà solo l’ennesima speculazione del territorio.

Dobbiamo opporci a questa nuova minaccia, avviando da subito una mobilitazione popolare, che sappia coinvolgere tutte le frange della comunità.(Comunicato da Rete Calena Beni Comuni)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”