images 22Napoli- I Carabinieri di Afragola nell’ ambito di un servizio finalizzato a contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti. Ieri pomeriggio Hanno fatto visita alla piantagione nella sua casa di un uomo di 24 anni in Caivano (NA) in Via Teatro i Carabinieri app VITTIGLIO Roberto e app SPARAGO Francesco tutti coordinati dal comandante della stazione hanno scoperto che coltivava 25 piante di canapa indiana. Oltre alle piante di canapa indiana i militari notavano un ingente quantitativo di rame dalla provenienza illecita. In particolare, sono state sottoposto a sequestro circa 15 tonnellate di cavi elettrici oggetto di furto, i militare mentre effettuavano il sequestro sentivano dei cinguettio di animali (uccelli) e cosi notavano numerose gabbiette che all’ interno erano uccelli tempestivamente contattavano le Guardie Giurate Venatorie del Wwf di Napoli e le Guardie Giurate del’ E M P A Ente Mediterraneo Protezione CIMG3120Anomali, le Guardie giunti sul posto notavano che nelle gabbiette erano circa 30 uccelli protetti cardellini( Carduelis carduelis ) le Guardie sul posto rinvenivano reti per cattura fauna, gabbie trappole, richiami acustici, per attirare la fauna nella rete il tutto veniva sequestrato, le Guardie con i militari si portavano in Caserma per tutti gli atti di rito il S.F di 24 anni veniva arrestato per la coltivazione di canapa indiana e denunciato per detenzione illecita di rame e fauna protetta.

Riferiscano le guardie del Wwf SALZANO Giuseppe e CAJANO Bruno che gli esemplari appartenenti alla fauna selvatica Italiana protetta,e considerata patrimonio indisponibile dello stato e quindi tutelato, vengono liberati ai sensi del’ art. 28 Legge 157/92 in idonea località al fine di ridurre ulteriori ed inutili sofferenze subite a seguito della traumatica cattura e detenzione in cattività. (Comunicato a cura di guardie Ambientali WWF Napoli)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”